F1 GP Stati Uniti: la gara in diretta (live e foto)

Live timing e commento da Austin

F1 GP Stati Uniti: la gara in diretta (live e foto)F1 GP Stati Uniti: la gara in diretta (live e foto)

Scatterà alle 20.10, ora italiana, il diciottesimo round del Mondiale 2018, quello in cui Lewis Hamilton avrà a disposizione il suo primo match point, per laurearsi Campione del mondo per la quinta volta.

Dopo la pole position del sabato, il britannico della Mercedes si prepara a una nuova sfida, su un circuito che lo ha visto protagonista sul gradino più alto del podio nelle ultime quattro edizioni. Dalla prima fila scatterà al suo fianco una Ferrari, quella di Kimi Raikkonen però… La SF71-H di Sebastian Vettel, che in qualifica ha mancato la pole per un battito di ciglia, è stata infatti retrocessa in quinta piazza, a seguito della penalizzazione inflittagli nelle Libere 1 del venerdì.
Seconda fila per Bottas e la Red Bull di Ricciardo, mentre Ocon, Hulkenberg, Grosjean, Leclerc e Perez completano le prime dieci posizioni. Qui la griglia di partenza al completo.

Per questa gara le mescole selezionate da Pirelli sono le soft, supersoft e ultrasoft: i piloti hanno potuto testare le coperture slick solamente nel corso delle Libere 2, dal momento che il venerdì ad Austin è stato interamente caratterizzato da pista bagnata. È notizia di oggi che il fornitore unico italiano ha deciso inoltre di aumentare la pressione delle gomme di 1.5 psi.

Tra i primi dieci, partiranno con la mescola supersoft i due Mercedes, oltre a Vettel e Ricciardo, mentre gli altri scatteranno su ultrasoft.

Diretta a partire dalle ore 19.55

Questo Mondiale non vuole finire! Appuntamento in Messico per il secondo match point di Lewis Hamilton, tra una settimana. Non mancate! Qui il report di questa bellissima gara

Giro 56 Ultimo giro… ultima curva… Kimi Raikkonen vince il GP degli Stati Uniti davanti a Verstappen e Hamilton
Giro 55 Vettel apre il DRS e si fionda su Bottas, che va lungo e cede al tedesco!
Giro 54 Hamilton si lancia su Verstappen, Max si difende ma fa un piccolo bloccaggio e Hamilton si fa sotto. I due incrociano le traiettorie, Hamilton vede il Mondiale… ma Max non molla l’osso e Hamilton va lungo, con Max che scappa via
Giro 53 Hamilton ha Verstappen nel mirino… tenterà o meno l’attacco…? Ricordiamo che con il secondo posto Hamilton sarebbe Campione del mondo
Giro 52 Verstappen è sotto al secondo e può aprire il DRS per il sorpasso su Raikkonen, che prosegue da leader per ora, quando mancano 4 giri
Giro 51 Hamilton a 566 millesimi da Verstappen

Giro 48 Hamilton è sempre più vicino a Verstappen, con i due impegnati ora nel doppiaggio di Stroll. Certo che avere Verstappen con cui combattere per aggiudicarti il Mondiale… pilota “peggiore” non poteva esserci! Hamilton dovrà lottare con il coltello tra i denti e Max di certo non gli farà sconti
Giro 46 “Questi qui davanti sono piuttosto veloci”, commenta Hamilton via radio. Questo Mondiale è decisamente faticoso da agguantare…

Giro 45 Ricapitoliamo i gap: Verstappen è a 2.3s da Kimi, Hamilton a 2.6 dalla Red Bull, Vettel a 1.2s da Bottas
Giro 44 Se Hamilton riuscisse a prendere Verstappen, con Vettel quinto, sarebbe Campione, ma Vettel in questo momento è a sua volta vicino a Bottas, quarto. Tutto è ancora da giocare, quando mancano 11 giri alla bandiera a scacchi

Giro 40 Ecco che Bottas si scansa e Hamilton sale al terzo posto: Verstappen è davanti a 6.5s, mentre l’olandese è a 2s da Kimi, leader
Giro 40 GPV per Hamilton ora, 1:37.702, che ha di nuovo davanti Bottas e che di nuovo dovrà scansarsi
Giro 39 A Kimi è stato detto che ora non è necessario stare attento alla benzina ma gestire invece al meglio le gomme
Giro 38 Il britannico rientra quarto, tra Bottas e Vettel. Al momento non sarebbe Campione del mondo in questa gara
Giro 37 Hamilton ai box, gomma nuova gialla per lui
Giro 36 Vettel è a 10 secondi da Bottas ora, mentre sulle gomme di Hamilton il blistering è sempre più presente… Il britannico guida il gruppo davanti a Raikkonen, Verstappen, Bottas, Vettel, Hulkenberg, Sainz, Ocon, Magnussen e Perez. Hamilton lamenta vibrazioni ora
Giro 35 Nel caso vi steste domandando le combinazioni affinché Hamilton si laurei oggi campione del mondo

Giro 34 I tempi di Hamilton stanno crollando, con il britannico che fa segnare 1.41.160, contro l’1.39.5 di Raikkonen. Si fermerà o no…? Kimi ha abbassato il gap a 12s., mentre Hamilton chiede le bandiere blu per i doppiati davanti a lui. Non può perdere nemmeno un millesimo in questo momento delicato della gara
Giro 33 Ritiro per la Sauber di Leclerc
Giro 31 Vettel è a 14s. da Bottas davanti a lui

Giro 31 Tornando sulla curva 19, sono due gli avvertimenti concessi prima della penalità. A rischio al momento è Vandoorne
Giro 29 GPV per Vettel, 1:38.715. Tra i primi dieci solo Magnussen ed Ericsson devono ancora passare ai box. Hamilton è al comando con Kimi a 17s, inseguiti da Verstappen, Bottas, Vettel, Magnussen, Hulkenberg, Sainz, Ocon ed Ericsson. Sulla posteriore destra di Hamilton si nota un inizio di blistering
Giro 27 Vettel si difende dall’attacco di Verstappen ma poi viene richiamato ai box: il tedesco monta la mescola gialla e rientra in quinta posizione, alle spalle di Bottas. C’è stato un piccolo tentennamento con il cambio della posteriore destra durante la sosta
Giro 25 Raikkonen ha chiesto prima “permesso” al team per passare Vettel. “Puoi andare, è avvisato” è la risposta del muretto box Ferrari
Giro 25 Hamilton è leader davanti a Raikkonen, che ha appena passato agevolmente Vettel, Verstappen, Bottas, Sainz, Perez, Magnussen, Hulkenberg e Hartley
Giro 24 E quindi Bottas… gomma gialla per il finlandese che rientra quinto alle spalle di Verstappen. A questo punto trai big deve fermarsi solamente Vettel ancora, che ricordiamo monta la SS rossa
Giro 23 Si ferma anche Verstappen e monta la mescola SS rossa
Giro 22 Kimi rientra ai box e monta la gialla. “Grande lavoro” dicono a Kimi via radio, che ha tenuto duro fino all’ultimo con Hamilton sul collo
Giro 21 Hamilton si affianca Raikkonen… ma Kimi resiste e Lewis non esagera…
Giro 21 Arrivano 5 secondi di penalità nel frattempo per Sainz, per essersi avvantaggiato al via tagliando la pista durante il caos iniziale
Giro 21 “Pensiamo sia su due soste”, dicono a Kimi dal suo muretto. “Sì ma non facciamo cose stupide, è la risposta del finlandese”. Ricordiamo inoltre che Kimi è sulle US, e le sta gestendo decisamente bene

Giro 20 Curva 19, Hamilton va oltre la riga bianca… ricordiamo che i commissari sono stati molto chiari a questo proposito: oltre il terzo richiamo scatta la penalità
Giro 19 Hamilton ora è negli scarichi di Raikkonen, con un gap di mezzo secondo tra i due

Giro 15 Raikkonen è sempre al comando, seguito da Hamilton, Bottas, Verstappen, Vettel, Hulkenberg, Sainz, Ocon, Perez e Magnussen
Giro 14 Sospetto problema alle batterie per Ricciardo, come già avvenuto in Bahrain, fanno sapere dal box Red Bull. Tornando sul contatto iniziale tra l’australiano e il tedesco, era stato Vettel a perdere per un attimo il controllo della sua Ferrari, coinvolgendo così la Red Bull con conseguente testacoda
Giro 14 Hamilton si prende la seconda piazza passando Bottas e mettendo a segno il GPV, 1:38.860
Giro 13 Hamilton con la gomma gialla nuova sta letteralmente volando, e Bottas viene subito avvisato della cosa: per la serie, scansati subito!!! Intanto è “rientrata” la VSC
Giro 12 I meccanici Ferrari dicono che Hamilton sarebbe su due soste…
Giro 11 Il distacco tra il leader Raikkonen e Hamilton è di 9 decimi al momento. Sirotkin e Vandoorne ne approfittano per il pit stop. Via radio a Kimi viene detto di entrare ai box, ma il finlandese rimane fuori in realtà. Si preparano anche i meccanici di Hamilton, con il britannico che entra e monta la soft nuova
Giro 11 Viene attivata la VSC
Giro 10 Bandiera gialla e un sempre più amareggiato Ricciardo che si allontana dalla sua monoposto e si porta dietro alle barriere, mentre si avvicina la gru per recuperare la RB14. La monoposto si è proprio spenta improvvisamente…
Giro 9 Arriva la comunicazione che non verrà preso alcun provvedimento per il contatto tra Ricciardo e Vettel. Ma ecco che la Red Bull dell’australiano si ferma a bordo pista!

Giro 7 Sotto investigazione l’incidente tra Grosjean e Leclerc, mentre si prende un drivethrough per il contatto al via che è costato il ritiro ad Alonso. Verstappen intanto, partito ricordiamo 18esimo, è al momento in quinta piazza. L’olandese aveva approfittato del caos al via per risalire la griglia
Giro 5 Ritiro anche per la Haas di Grosjean, che al via aveva a sua volta avuto un contatto con la Sauber di Leclerc. Problemi di sovrasterzo per Raikkonen, che chiede ai suoi se la posteriore destra è ok. Vettel intanto si prende la posizione su Perez, salendo così al nono posto
Giro 5 Vettel è risalito fino all’11esimo posto. Poco dopo il suo testacoda il muretto Mercedes ha comunicato l’incidente del tedesco a Hamilton
Giro 3 Pista di nuovo libera. Kimi è al comando davanti a Hamilton, Bottas, Ricciardo, Hulkenberg, Sainz, Verstappen, Ocon, Perez e Magnussen
Giro 2 Bandiere gialle per i diversi contatti, e ritiro di Alonso
Giro 1 Vettel si prende la posizione su Ricciardo ma l’australiano non ci sta e si rilancia, i due sono ruota a ruota in curva 12 e Vettel si gira!!! Il tedesco precipita in 13esima posizione
Giro 1 Poche curve e oltre metà schieramento c’è un contatto e bagarre, con Leclerc Stroll Grosjean e Alonso che rientrano ai box. Hamilton insegue Kimi, con alle spalle Bottas, e Ricciardo in lotta con Vettel
20.14 Tre due uno… GO!!!!! Hamilton scatta e subito protegge la posizione da Raikkonen chiudendo verso sinistra ma il finlandese non molla e si prende la leadership
20.13 Quasi completo lo schieramento…
20.11 Sono 56 i giri da percorrere fino alla bandiera a scacchi

20.10 Semaforo verde! Si parte, al via il giro di formazione
20.09 Gomma usata per i primi 10, SS per Mercedes, Ricciardo e Vettel, US per gli altri. Oltre la top ten invece gomma SS nuova per tutti, usata solo per Sainz, e soft nuova per Ericsson e Verstappen

20.05 Ricordiamo che se Hamilton dovesse vincere e Vettel chiudere 3° o peggio, il britannico si laureerebbe Campione del mondo qui ad Austin
20.04 Temperature decisamente più calde rispetto a quanto visto finora questo weekend…

20.00 Queste le gomme a disposizione per i piloti in gara. E le strategie suggerite da Pirelli, dalla più alla meno veloce: al via su mescola SS per 18/24 giri e poi passaggio alle S;
14/20 giri su mescola US e poi S fino al traguardo; 20/25 giri con le US e poi la SS fino alla conclusione della corsa

19.58 Ecco lo schieramento definitivo da ultima comunicazione FIA

19.57 Dopo il consueto inno nazionale, i piloti ora si dirigono verso le rispettive monoposto
19.55 Quindici minuti al via del GP degli Stati Uniti! Splende il sole oggi ad Austin. Illuminerà il quinto titolo iridato di Lewis Hamilton? Qualcuno pensa di sì…

F1 GP Stati Uniti: la gara in diretta (live e foto)
Vota questo articolo

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login