F1 GP Russia: la gara in diretta (live e foto)

Live timing e commento da Sochi

F1 GP Russia: la gara in diretta (live e foto)F1 GP Russia: la gara in diretta (live e foto)

Prima fila tutta Mercedes per il quindicesimo appuntamento del mondiale 2018, con Valtteri Bottas in pole position davanti alla monoposto del compagno di box Hamilton. Il britannico, che con la pista di Sochi non ha mai avuto un gran feeling, nel giro finale per la conquista della pole ha commesso un errore, rimediando così soltanto la seconda piazza.

Alle spalle delle Frecce d’argento, le due Ferrari, con Vettel davanti a Raikkonen, dovranno cercare subito lo spunto allo spegnersi dei semafori – come fece Bottas a posizioni invertite lo scorso anno, andando poi a vincere la gara – e difendersi al contempo dalla Haas di Magnussen e dalla Force India di Ocon, al via dalla terza fila.
Assenti dai piani alti invece le due Red Bull, con Verstappen e Ricciardo penalizzati entrambi per la sostituzione della power unit Renault: il team di Milton Keynes aveva già pianificato il cambio motore in occasione della gara russa, non aspettandosi probabilmente che le due RB14 si sarebbero mostrate così competitive nel corso del weekend. Ma se Max e Daniel non potranno scombussolare le carte nella prime file, siamo certi che non mancheranno di farci divertire tentando la rimonta dal fondo.

La top ten si completa poi con Leclerc, Perez, Grosjean ed Ericsson. Qui la griglia di partenza aggiornata con gli altri penalizzati del weekend, Vandoorne, Alonso, Gasly e Hartley.

Cruciali in questa gara saranno la partenza, con il lungo rettilineo che porta a curva 2, e la strategia, a una o due soste, con le gomme hypersoft, supersoft e soft a disposizione dei piloti.

Diretta a partire dalle ore 12.55

Ci vediamo in Giappone tra una settimana. Qui il report della gara

14.45 Hamilton non festeggia, ma va in cerca di Bottas – che nel frattempo è andato a sincerarsi se ci fosse realmente del blistering sulle gomme del compagno di box –

14.42 Toto Wolff parla via radio a Bottas, spiegandogli che è stata una giornata difficile sia per lui che per le scelte del team. Ma dalla radio di entrambe le W09 tutto tace…. Hamilton non deve essere troppo fiero di questa vittoria
Giro 53 Hamilton vince il GP di Russia davanti a Bottas e Vettel
Giro 52 Bottas via radio “come finiamo la gara?”. “Stiamo con queste posizioni, ne parliamo dopo”. Ecco, dubbio risolto in casa Mercedes, e nessuna restituzione di posizione da parte di Hamilton. Bottas evidentemente ci sperava

Giro 50 Nuovo giro record per Hamilton… 1:36.137. Intanto ai box Mercedes Toto Wolff appare pensieroso e corrucciato… starà pensando di far ridare a Hamilton la posizione a Bottas?
Giro 47 A Raikkonen viene detto che Verstappen potrebbe avvicinarsi “ti faremo sapere dicono al finlandese”. Ma il gap tra i due è di circa 15s
Giro 44 A meno di dieci giri dalla fine Hamilton è leader davanti a Bottas, Vettel, a 1.7s dal finlandese, Kimi, Verstappen, Ricciardo, Leclerc, Magnussen, Ocon e Perez

Giro 43 Verstappen ai box
Giro 42 “Le gomme perdono temperature, sono un po’ fredde” dice Verstappen via radio. Ricordiamo che deve ancora fermarsi, e che dovrà farlo per forza, almeno una volta come da regolamento
Giro 42 Hamilton ci prova su Verstappen ma l’olandese mantiene la leadership
Giro 40 Si ferma Ricciardo: monta la US nuova e i meccanici ne approfittano anche per cambiare l’ala anteriore. L’australiano rientra sesto, riprendendosi la posizione davanti a Leclerc
Giro 39 GPV per Hamilton, 1:37.316, mentre Ericsson si ferma per montare la US nuova, è l’unico finora ad avere effettuato due soste
Giro 38 Ocon riconsegna la posizione a Perez. Ora le Force India sono in nona e decima piazza
Giro 36 GPV per Kimi Raikkonen, 1:37.555. Si preparano intanto – finalmente – i meccanici Red Bull
Giro 34 A Perez viene detto che o prende Magnussen o deve riconsegnare la posizione a Ocon
Giro 33 Vettel viene avvisato che Hamilton comincia ad avere un po’ di blistering sulle gomme posteriori
Giro 32 Verstappen è sempre leader, ora alle prese con una carellata di doppiati. Hamilton è alle sue spalle a 2.5s, Bottas, e Vettel a 1.4s dal finlandese. Poi Kimi, Ricciardo, Hulkenberg, Leclerc, Magnussen e Perez

Giro 28 A Bottas viene spiegato che Hamilton aveva del blistering e quindi bisognava farlo avanzare, per “uscire” dalla scia sporca del compagno di squadra. Ma tutto questo blister sulla gomma del britannico non sembra esserci in realtà…
Giro 27 Team order anche in casa Force India, con Perez che ora si è messo davanti a Ocon. Ma a Perez viene detto che se non riuscirà a prendere Magnussen dovrà ridare la posizione al compagno di box
Giro 26 A Bottas hanno proprio detto via radio dove e quando “fermarsi”
Giro 25 Improvvisamente Bottas e Hamilton si sono scambiati le posizioni. Per un attimo sembrava che Bottas si fosse pure fermato… Ora quindi Verstappen precede Hamilton, Bottas, Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Hulkenberg, Leclerc, Magnussen e Ocon
Giro 24 Bottas è a 1.6S dal leader Verstappen
Giro 23 Vettel è a 1.6s da Hamilton. Sarà divertente quando il gruppetto delle due Mercedes e Vettel si avvicinerà a Verstappen…
Giro 22 La Direzione gara si sta prendendo diverso tempo per decidere se penalizzare o meno Vettel. Il problema è che Magnussen ha in precedenza commesso una mossa analoga, e anche più evidente, ai danni di Ocon, ma l’incidente non è stato nemmeno investigato. Scoppierebbe un caso mondiale se Vettel venisse penalizzato…
Giro 21 GPV per Raikkonen, 1:38.039. Tutta la griglia al momento è con la gomma soft, e devono ancora effettuare la prima sosta, Verstappen, Ricciardo, Hulkenberg e Sainz
Giro 20 “Devi spingere!”, dicono a Perez, che chiede se può passare Ocon davanti a lui

Giro 19 Ora Kimi rientra ai box per montare le soft, lasciando così la leadership a Verstappen
Giro 18 E arriva l’investigazione per Vettel, per avere cambiato più volte traiettoria nel primo tentativo di sorpasso da parte di Hamilton
Giro 17 I meccanici Ferrari per Kimi in realtà erano poi rientrati. Quindi ora Iceman è leader della gara davanti a Verstappen, Bottas, Hamilton, Vettel, Ricciardo, Hulkenberg, Leclerc, Sainz, Magnussen
Giro 16 Ma ecco che Hamilton ci riprova e in curva 4 mette a segno il sorpasso e si prende la posizione
Giro 15 Bottas ha rallentato molto mentre aveva Vettel alle sue spalle, che è riuscito comunque a rimanere davanti al rivale britannico in uscita dai box. Hamilton di nuovo negli scarichi di Vettel, non vuole stargli dietro…. i due quasi si toccano…
Giro 15 Hamilton passa alle soft ed esce ruota a ruota con Vettel…. I due sono fianco a fianco ma è Vettel che sfila in curva 2 e si prende la quarta posizione
Giro 14 Fuori i meccanici Mercedes, Hamilton ha trovato un po’ di traffico davanti a sé. Rientra ora. Dentro anche Kimi
Giro 14 Vettel torna in pista con le soft nuove e ora deve spingere per completare l’opera
Giro 13 La Ferrari prova l’undercut su Hamilton con Vettel, ora ai box

Giro 12 Bottas ai box. Gomma soft per lui. La Mercedes ha anticipato di qualche giro la sosta di Bottas, probabilmente per avvantaggiare Hamilton. Il finlandese rientra quinto dietro a Verstappen
Giro 12 Al momento c’è parecchio graining sull’anteriore sinistra di Bottas, mentre entrambe le Ferrari hanno le gomme messe molto meglio, specialmente quelle anteriori

Giro 11 Ocon e Leclerc entrambi ai box. Ricordiamo che per i primi 4, partiti con la US, dovremo attendere fino al 15esimo giro minimo per i primi pit stop
Giro 10 Pit stop e gomma gialla per Magnussen, che rientra 13esimo alle spalle di Sainz. Il muretto Ferrari ha avvisato Raikkonen che Verstappen è risalito fino alle sue spalle, mentre Vettel sta mantenendo un buon ritmo, a 1.9s da Hamilton
Giro 10 Così dopo i primi dieci giri, con anche Ricciardo che è rimontato fino in zona top ten: 1 Bottas, 2 Hamilton, 3 Vettel, 4 Raikkonen, 5 Verstappen, 6 Leclerc, 7 Magnussen, 8 Ocon, 9 Perez, 10 Ricciardo
Giro 9 La Red Bull è l’unica macchina ad avere per entrambi i piloti un set di HS nuovo, da potere utilizzare eventualmente nella fase finale della gara
Giro 8 Max Verstappen è quinto, a 14 secondi da Kimi ora. Stroll ai box, monta le soft
Giro 7 Magnussen si lamenta del suo sedile, che a quanto pare si sta riscaldando. Sono 53 i giri in totale da percorrere… Intanto anche Hartley è rientrato ai box e si è ritirato. Per entrambe le STR13 si è trattato probabilmente di un problema di power unit, e non di un contatto al via
Giro 6 Pit stop e gomma gialla per Alonso. Verstappen è arrivato alle spalle di Leclerc, quinto davanti a lui
Giro 5 Al via le due Toro Rosso erano entrambe finite fuori pista e in testacoda. Gasly ora è ai box, e scende dalla macchina. Hartley invece è passato dai box per montare le soft e proseguire

Giro 3 Verstappen è inarrestabile, nono ora, a 15 secondi dal vertice. Hamilton ha 1.3s da Bottas, mentre un gap di 1.5s separa i due contendenti mondiali
Giro 3 Con la gomma gialla Verstappen ora è in top ten, dopo l’ultimo sorpasso ai danni di Ericsson. Ricciardo invece è solo 15esimo

Giro 2 Bottas, Hamilton, Vettel, Raikkonen, Leclerc che ha passato anche Magnussen, Ocon, Perez, Grosjean ed Ericsson. Super partenza di Verstappen che è risalito già al 12esimo posto
13.14 Tre due uno… via!!!! Bottas scatta bene, Vettel si mette subito in scia e tenta l’attacco su Hamilton. Il britannico riesce a resistere, prendendo a sua volta la scia di Bottas. Ci prova a passare Bottas in curva 2 ma il finlandese resiste e si tiene la leadership. Partenza pulita nelle retrovie, con Leclerc che strappa subito la posizione ad Ocon
13.13 Ok ci siamo quasi… si stanno sistemando le ultime monoposto…
13.11 Gomma US usata per i primi 4, HS usata fino a fine top ten. US nuova per Sirotkin, Stroll, Vandoorne e Alonso. Soft nuova per tutti gli altri, tranne Hartley con la HS nuova. Sembra ci sia pioggia in curva 10, dicono a Vettel via radio
13.10 Al via il giro di formazione!

13.09 Un minuto al via. Al momento la pista è interessata dall’alternarsi di sole e pioggia in diversi punti
13.08 Oggi è anche il 21esimo compleanno di Max Verstappen. Siamo certi che il giovane olandese da fondo griglia ci farà vedere i fuochi d’artificio…

13.04 Ecco la griglia di partenza ufficiale e finale. Ricordiamo che i primi tre potranno sfruttare il maggiore grip al via, offerto dai primi metri di rettilineo riasfaltato

13.01 La strategia più veloce secondo Pirelli è partenza su mescola US, 15 giri e poi la S fino al traguardo; oppure gomma HS al via, da cambiare al nono giro e poi la S fino alla fine; in alternativa, le strategie a due soste possibili sono: 7 con la HS e due stint da 23 giri ciascuno con le S; 10 giri iniziali con le US, poi 21 con la S e altri 22 con la S
13.00 Ecco le mescole a disposizione in gara per ciascun pilota

12.57 Rispetto a ieri le temperature si sono abbassate di qualche grado, ma non dovrebbe esserci il rischio di gara bagnata, nonostante sia scesa anche qualche goccia questa mattina

12.55 Tutto pronto a Sochi per il GP di Russia, al via tra 15 minuti. Dopo l’inno nazionale è il momento di mettersi al volante

F1 GP Russia: la gara in diretta (live e foto)
Vota questo articolo

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login