Test F1 Barcellona 2017: La Prima Giornata in Diretta (Live e Foto)

Live Timing e commento dal Circuit de Barcelona-Catalunya

Test F1 Barcellona 2017: La Prima Giornata in Diretta (Live e Foto)Test F1 Barcellona 2017: La Prima Giornata in Diretta (Live e Foto)

Squillino le trombe, rullino i tamburi… la F1 è tornata! Alle 9.00 di lunedì 27 febbraio, al Montmelò si accenderanno finalmente i motori delle monoposto 2017, per la prima giornata di test pre stagionali. Il Mondiale prenderà poi il via da Melbourne, il weekend del 24 Marzo.

Dopo che anche le ultime monoposto sono state svelate, domenica è toccato a Red Bull e Toro Rosso, è tempo di rimettersi il casco e tornare a girare. Noi come sempre vi terremo compagnia con le nostre dirette, le foto, il livetiming e i commenti tecnici dei nostri inviati.

Ecco qui la line up della prima giornata: Bottas/Hamilton per Mercedes, Vettel con la Ferrari, Ricciardo con Red Bull, Perez per la Force India, Massa su Williams, Alonso con McLaren, Sainz per la Toro Rosso, Magnussen con la Haas ed Ericsson al volante della Sauber.

I test proseguiranno fino a giovedì 2 marzo, per riprendere quindi, sempre al Montmelò, dal 7 al 10 marzo. Allacciate le cinture allora… si riparte!

Diretta a partire dalle ore 09.00

I test tornano domani alle 9.00 e coì anche la nostra diretta su F1GrandPrix. Qui il report della prima giornata

18.00 La bandiera a scacchi cala il sipario sulla prima giornata di testa a Barcellona, con Hamilton davanti a Vettel, Massa, Magnussen, Ricciardo – con le soft – Bottas, Perez, Sainz, Hulkenberg, Alonso ed Ericsson

17.58 Alonso scende a 1:24.852, ma rimane decimo
17.55 Hamilton e Vettel continuano a girare, quando mancano ormai pochi minuti alla fine

17.51 Dopo la Mercedes, con 130 giri all’attivo, e la Ferrari con 117, anche la Williams ha superato quota 100 giri con Felipe Massa, quando mancano 10 minuti alla fine della giornata

17.41 Hulkenberg con le medium si porta in nona piazza, davanti ad Alonso
17.33 Hamilton e Vettel tornano a girare, insieme a Magnussen che con la gomma soft e il tempo di 1:22.894 si porta al quarto posto
17.24 Alonso è passato alle soft, e migliora il proprio crono a 1:25.060
17.18 Ecco le prime parole di Bottas da pilota ufficiale Mercedes

17.17 C’è una breve pausa in pista, quindi Massa è il primo che torna a girare
17.06 Questi i giri percorsi finora

17.04 La Force India è ferma ai box da un po’: sembra esserci un problema agli scarichi
17.00 A un’ora dalla conclusione, Hamilton è al comando seguito da Vettel, Massa, Bottas, Ricciardo, Perez, Sainz, Magnussen, Alonso, Hulkenberg ed Ericsson. Mercedes, Williams, Red Bull e Force India sono le uniche ad aver girato anche con le soft, Alonso con le supersoft, gli altri con le medium
16.58 Con la gomma soft e il tempo di 1.23.372, Ricciardo si porta al quinto posto
16.45 Vettel, sempre su gomma media, si porta in seconda posizione con il tempo di 1:21.878, a un decimo da Hamilton
16.43 Alonso in realtà monta le rosse supersoft
16.39 Quinto giro della giornata per Alonso, e primo crono, 1:25.586, che gli vale la nona piazza: lo spagnolo è con le hard arancioni
16.29 La McLaren rientra dopo un paio di giri, dai box twittano che è tutto ok ora
16.26 La McLaren ci riprova e questa volta sembra essere quella buona: Alonso va oltre il primo giro. Intanto anche la Red Bull è riuscita a mandare di nuovo in pista Ricciardo, che sale in ottava posizione

16.06 Alonso si lancia per quello che è il suo secondo giro della giornata, ma dopo una sola tornata rientra ai box e spegne il motore

16.05 La Mercedes passa in testa in 1:21.765, Massa è dietro di lui e Vettel scende così al terzo posto, ma la Ferrari è l’unica dei tre su medium
16.04 Vettel scende a 1:22.370, mentre Hamilton entra in pista con le soft
16.03 Problemi alla batteria invece sulla Red Bull di Ricciardo, che per ora non uscirà
16.02 Vettel torna a girare con le medium e si prende la leadership in 1:22.475
15.47 Vettel rientra ai box e si dà il cambio con Massa, che abbassa il crono di riferimento a 1:22.536

15.46 Vettel è uscito con la gomma soft, mentre Sainz rientra ai box dopo un long run e 41 giri totali percorsi

15.33 La Mercedes ha superato quota 100 giri con Bottas e Hamilton
15.24 Con la gomma soft Massa sale al comando in 1:22.727

15.21 Hamilton, che ha quasi raggiunto quota 20 giri, si porta al quarto posto con il tempo di 1:23.398. Il pilota britannico non è il solo oggi a postare video sui suoi profili social durante i test. La nuova proprietà americana della F1 ha infatti alleggerito le restrizioni che fino alla scorsa stagione vietavano qualsiasi ripresa durante test e GP. E ora tutti i team si stanno sbizzarrendo sui loro account!
15.14 La Ferrari rientra dopo un solo giro
15.14 Alonso è ancora fermo ai box, mentre Vettel ha fatto da poco il suo ingresso in pista
15.12 La temperatura dell’aria ora sfiora i 20°C, quasi 30°C quella dell’asfalto

15.08 Massa sale in seconda posizione con il tempo di 1:23.025. Anche Hamilton si migliora ma rimane quinto
15.05 Il “buco” presente nella pinna della Mercedes serve come sistema di raffreddamento. Il team ha inoltre fissato una piccola telecamera proprio di fronte alla pinna per verificarne flessioni o vibrazioni

15.01 Massa è tornato a girare con le soft. A un’ora dalla ripresa, Vettel continua a guidare il gruppo con il miglior tempo fatto segnare al mattino su medium, 1:22.791, seguito da Bottas, Massa, Perez, Hamilton, Sainz, Magnussen, Hulkenberg, Ericsson e Ricciardo

14.56 Vettel, Perez e Alonso ancora non si son visti questo pomeriggio
14.55 Decisamente sì…

14.52 C’è forse un “buco” sulla pinna della Mercedes…?

14.49 Pinna di squalo anche per la Mercedes di Hamilton, ma più corta rispetto a quella dei altre vetture

14.42 Quarto miglior crono per Hamilton, ma Massa sale terzo e la Mercedes perde così una posizione. Il pilota della Williams è equipaggiato con gomma soft
14.40 Ottavo crono per Magnussen ora, che a fine sessione del mattino aveva frantumato l’ala anteriore della sua nuova Haas

14.35 Sainz con la Toro Rosso si prende la quarta posizione e Lewis Hamilton fa la sua prima apparizione dell’anno. Il pilota Mercedes monta anche lui le medium e ferma il cronometro a 1:31.687. Il britannico scende a 1:25.235, piazzandosi al quinto posto

14.28 Ma torniamo ancora ad analizzare la nuova Ferrari insieme al nostro esperto tecnico: “Ci mancava ancora un componente da analizzare della Ferrari SF70H, il diffusore. Grazie alle nuove fotografie scattate in arrivo da Barcellona possiamo concludere l’analisi tecnica della nuova vettura italiana.

Se confrontiamo il diffusore attualmente montato sulla Ferrari SF70H con quello della sorella SF16-H si può sicuramente dire che la versione 2017 è una chiara evoluzione della specifica 2016. La parte esterna dell’estrattore è molto simile alla versione della SF16-H anche se la nuova altezza nella parte finale dell’estrattore ha imposto un maggior numero di alette (freccia azzurra) che energizzano il flusso in una zona nevralgica del diffusore. Vogliamo ricordare che una delle problematiche che si riscontrano su vetture che utilizzano un assetto rake spinto al posteriore, (come Ferrari sulla SF70H), è che un distacco eccessivo del fondo dal suolo comporta una perdita di effetto suolo. Di conseguenza si ha un flusso d’aria più lento, minor depressione e ci può essere l’entrata di flussi laterali dall’esterno, deleteri per la generazione corretta di carico aerodinamico.
La vera novità sta nella parte indicata dalla freccia gialla, dove nella specifica di diffusore 2017 sono presenti tre alette verticali di dimensioni anche importanti rispetto alla più classica aletta orizzontale utilizzata dalla Ferrari nel 2016.

Evoluzione importante anche nella parte centrale del diffusore Ferrari che risulta avere ora una forma a U rispetto al profilo rettilineo utilizzato nella specifica di diffusore 2016. L’abbassamento della parte centrale dell’estrattore è una modifica che molti Team, Ferrari compresa, hanno apportato ai loro diffusori in versione 2017″

14.27 Sulla McLaren di Alonso è stato sostituito il motore per guadagnare tempo. Si investigherà sul problema al sistema di lubrificazione in un secondo momento fanno sapere dai box

14.24 In pista con le gomme medium anche la Renault di Hulkenberg. Il tedesco migliora giro dopo giro ma rimane sesto alle spalle di Sainz, staccato di 0.4s
14.16 Ricciardo completa 4 giri prima di rientrare ai box
14.14 Intanto. l’uomo più social della griglia ci comunica che è pronto ad entrare in pista… E sarà inoltre live su Instagram direttamente dal suo abitacolo durante la sessione. Più in diretta di così!

14.10 La Red Bull di Ricciardo è la prima a tornare a girare dopo la pausa pranzo

14.04 Per ora nessuna monoposto ha lasciato i box…
14.00 Semaforo di nuovo verde a Barcellona. I test riprendono ora fino alle 18.00

Nella pausa pranzo vi lasciamo con il nostro report della mattinata. Noi torniamo tra pochissimo!

13.00 La bandiera a scacchi manda tutti a pranzo. I test riprenderanno alle 14.00. Vettel chiude la mattinata in testa, seguito da Bottas, Perez, Massa, Sainz – che fa in tempo a migliorarsi – Hulkenberg, Magnussen, Ericsson e Ricciardo. Nessun crono per Alonso

12.55 Magnussen rimedia un danno al musetto della sua Haas, dopo avere toccato le barriere in un testacoda alla curva 10. Ericsson si migliora ma rimane ottavo
12.49 Massa continua a migliorarsi, ma rimane in quarta posizione
12.41 Perez e Massa tornato anche loro a girare: la Force India si migliora e scende a 1:23.709, sempre con le soft. Intanto Bottas ha coperto e oltrepassato la distanza del GP di Barcellona, 66 giri, con le sue 67 tornate all’attivo, quando mancano 15 minuti alla conclusione della mattinata

12.32 Vettel rientra ai box lasciando il posto a Bottas, che è arrivato nel frattempo a quota 60 giri. Il finlandese insiste con le gomme soft

12.23 La Haas si migliora e scende a 1:26.404, scavalcando così anche Sainz. Massa scende a 1:25.879 ma rimane quarto
12.14 Magnussen torna finalmente a girare e segna il suo primo crono, 1:27.229, che lo piazza al settimo posto davanti a Ericsson e Ricciardo
12.13 Vettel torna a guidare la lista dei tempi, con il miglior crono di 1:22.791

12.08 Diamo un’occhiata più da vicino anche alla Williams… “Quella mostrata via web dalla Williams ci sembrava una FW40 troppo semplice, con soprattutto pochi particolari curati, ma grazie alle primissime immagini in arrivo dalla Pit Lane di Barcellona si possono scovare già alcune novità e particolarità della nuova vettura del Team di Grove.

Nella immagine 1 si può notare innanzitutto la presenza nella parte terminale della pinna stabilizzatrice di quella che abbiamo battezzato come T Wing (freccia rossa), componente utile ad energizzare il flusso d’aria diretto verso l’ala posteriore con un suo conseguente miglioramento nell’efficienza di generazione del carico aerodinamico. Un’ala che ha la particolarità di avere due supporti curvi (non presenti sulle altre vetture) per evitare effetti negativi sul flusso in uscita dovuti alle forti vibrazioni.

In giallo abbiamo voluto mettere in evidenza un’altra caratteristica tecnica interessante della FW40 ossia la parte alta della pinna che risulta avere un profilo “piatto” per una miglior pulizia del flusso in uscita”

12.05 In pista ora con le gomme soft anche Sergio Perez, che fa segnare 1:24.005, rimanendo per ora al terzo posto
12.01 A un’ora dalla pausa pranzo Bottas rimane al comando, con 52 giri all’attivo, seguito da Vettel, Perez, Massa, Hulkenberg, Sainz, Ericsson e Ricciardo
11.53 Fermo ai box intanto, Magnussen ne approfitta per congratularsi con i colleghi della 500 Miglia di Daytona

11.49 La Mercedes del finlandese scende a 1:23.169, mentre Vettel a quota 36 giri rientra ai box
11.47 Bottas prosegue con le gomme soft. Finora è l’unico ad averle montate, e continua così in un altro long run

11.41 Bottas di nuovo in pista, si appresta a varcare la soglia dei 40 giri, mentre Vettel “insegue” a 34

11.37 Carlos Sainz ha completato 14 giri con la sua Toro Rosso e via radio manifesta la sua soddisfazione per la nuova monoposto 2017: “Già un’altra categoria rispetto all’anno scorso, c’è un sacco di downforce!”
11.36 Vettel intanto è tornato a girare, ora a quota 30 giri
11.35 Oltre a McLaren e Red Bull, anche la Haas di Magnussen è ferma ai box, dopo il precedente stop in ingresso della pit lane
11.32 Perez si riporta in terza piazza, soffiandola a Massa, con il tempo di 1:25.573
11.32 Aggiornamento numero di giri: Bottas 39, Vettel 28, Hulkenberg 22, Massa 17, Ericsson 16, Perez 14, Sainz 10, Magnussen 7, Ricciardo 4, Alonso 1

11.27 Da Barcellona ecco che arrivano anche gli aggiornamenti tecnici del nostro insider Donadoni. Vediamo cosa ci racconta oggi della nuova Ferrari SF70H: “Quella scesa in pista nella prima giornata di test a Barcellona è una Ferrari molto simile a quella presentata nella giornata di venerdì scorso in quel di Fiorano. Confermato il muso corto con la protuberanza visto già a Fiorano la settimana scorsa e molto simile alla versione utilizzata sulla SF16-H nella stagione passata di Formula 1. L’ala anteriore a freccia è similare a quella montata nel 2016 con il concetto aerodinamico generale dell’ala confermato: la parte esterna espelle l’aria ai lati e al di sopra degli pneumatici anteriori. Sempre presente la piccola novità sugli endplate con lo scalino che va a condizionare il flusso d’aria passante nella zona esterna degli pneumatici anteriori.

Confermata anche presenza dell’S Duct, nella versione simil Mercedes con quindi una posizione dell’ingresso del sistema in una posizione molto avanzata seguendo la filosofia tracciata lo scorso anno dalla Mercedes. Tutto ciò per avere un condotto ad S molto meno pronunciato e quindi con una maggiore efficienza. Sulla SF70H che sta attualmente girando sul circuito di Barcellona sono confermati i mozzi soffianti che permettono di espellere, direttamente dal mozzo, l’aria calda che si genera all’interno del cerchio. Una soluzione che se ben tarata, contribuisce a ridurre le turbolenze che si vengono a generare dal rotolamento dello pneumatico che disturbano l’efficienza aerodinamica generale della monoposto, soprattutto tra parte centrale e posteriore della vettura.

Al posteriore è stato confermata l’ala utilizzata nel filming day di venerdì scorso a Fiorano, cosi come il monkey seat stile Mercedes 2016. Confermata anche la pinna stabilizzatrice per cercare di ‘ripulire’ il flusso d’aria diretto verso la bassa ala specifica 2017. Sull’estremità della pinna è stata collocata una piccola aletta, testata proprio nella giornata di ieri anche da Mercedes. Una soluzione completamente legale poiché posizionata fuori dalle misure indicate dall’articolo 3.8.4. La funzione di questa aletta è quella di energizzare il flusso d’aria diretto verso l’ala posteriore con un suo conseguente miglioramento nell’efficienza di generazione del carico aerodinamico. Da segnalare che la Ferrari ha, fin dal primissimo giro di pista effettuato, voluto raccogliere dati aerodinamici tramite la classica vernice colorata chiamata FlowViz. Sarà fondamentale per i Team raccogliere quanti più dati possibili da analizzare nella pausa che vi sarà tra il primo e secondo test e soprattutto tra le settimane che separano la conclusione del pre stagione e il primo weekend in Australia”.

11.25 La Toro Rosso scende a 1:27.344, sempre sesta
11.22 Primo crono della mattinata per Sainz con la Toro Rosso, 1:27.762, che gli vale il sesto posto. Lo spagnolo monta gomme medie. Hulkenberg intanto si migliora ma rimane in quinta posizione
11.20 Questi i giri percorsi fino ad ora

11.19 Hulkenberg e Sainz di nuovo in pista
11.14 Massa poco dopo le 11 era salito al terzo posto, scavalcando anche Perez. Questa dunque la situazione dopo due ore di test: Bottas, Vettel, Massa, Perez, Hulkenberg, Ericsson, Ricciardo. Magnussen, Sainz e Alonso ancora senza un crono
11.11 Magnussen si inchioda con la sua Haas in entrata della pit lane, mentre in pista, con il tempo di 1:28.235, Ericsson si porta in sesta posizione, scavalcando Ricciardo

11.09 La Williams scende a 1:25.978 e quindi a 1:25.956
11.01 Ed ecco che Massa si riprende la terza piazza ai danni di Hulkenberg, con il tempo di 1:25.987
10.58 La Sauber scende a 1:30.044 con le mescole medium, e quindi a 1:29.527 e 1:28.900
10.54 Mentre Hulkenberg passa Massa in quarta posizione grazie al tempo di 1:26.500
10.53 1:31.468 e settimo tempo per la Sauber di Ericsson
10.52 Con il nuovo crono di 1:23.370 la Mercedes si riporta in testa. Quinto crono invece per la Renault, grazie al tempo di 1:27.163

10.50 Bottas e Hulkenberg sono tornati a girare. Il finlandese è passato alle soft, e scende così a 1:23.607, rimanendo in seconda posizione
10.45 Pit stop per Perez: ora la pista è vuota

10.43 Haas, Toro Rosso, Sauber e McLaren sono ancora le uniche senza un crono
10.41 Perez si aggiunge in quarta posizione con il tempo di 1:27.050. Ma ecco che si migliora e grazie al crono di 1:26.171 strappa il terzo posto a Massa
10.33 Il brasiliano si migliora e scende a 1:26.525
10.31 Nel frattempo la temperatura dell’aria è salita a 12°C, 22,8°C quella dell’asfalto. Con la gomma medium e il tempo di 1:27.913, Massa piazza la sua William in terza posizione, alle spalle di Ferrari e Mercedes
10.25 La McLaren di Alonso invece sembra avere dei problemi al sistema di lubrificazione: lo spagnolo non potrà tornare in pista a breve
10.24 Questi i giri completati finora: Vettel 18, Bottas 16, Hulkenberg 10, Ricciardo 4, Magnussen 3, Ericsson 3, Perez 3, Massa 2, Sainz 2, Alonso 1
10.21 Il tedesco abbassa il crono a 1:28.928. La Red Bull intanto fa sapere che a fermare Ricciardo in pista è stato un problema a un sensore

10.13 La pista intanto è di nuovo agibile e Hulkenberg si aggiunge al trio dei cronometrati, con il tempo di 1:29.909. Gomma medium anche per il tedesco della Renault
10.09 Approfittiamo della pausa per guardare un po’ più da vicino queste nuove vetture

10.06 I commissari stanno intervenendo per rimuovere la Red Bull, tra poco si tornerà a girare

10.04 A conclusione della prima ora Vettel rimane in testa con il miglior crono di 1:23.560, seguito da Bottas e Ricciardo

09.53 La Red Bull ferma il cronometro per la prima volta questa mattina, segnando il tempo di 1:28.712, con le gomme medium. Ma ecco che sventola la prima bandiera rossa della giornata… ed è proprio la Red Bull di Ricciardo ad essersi fermata prima della curva 4, nel primo settore
09.52 Perez è il primo a tornare a girare e rompere il silenzio in pista, seguito da Ricciardo ed Ericsson

09.42 Anche la Ferrari rientra quindi ai box, dopo 10 giri completati contro i 9 della Mercedes di Bottas
09.38 Vettel continua a migliorare e ora è sceso a 1:23.560, mentre Bottas è rientrato ai box
09.34 Poi è il tedesco della Rossa a dettare il passo, portandosi in testa in 1:24.953. Solo Mercedes e Ferrari stanno girando al momento
09.34 Quindi scende ancora, a 1:25.209. Vettel si mette in coda in 1:26.768
09.33 Bottas abbassa il crono di riferimento a 1.26.485, sempre su gomma medium
09.30 Sapete quanto gomme ha portato Pirelli a Barcellona? Più di 3500. Le misure sono cambiate, ma i colori di riconoscimento rimangono gli stessi della stagione passata

09.28 Oltre alle nuove livree questa mattina è interessante vedere come i piloti hanno personalizzato i loro caschi per questo primo giorno di scuola



09.27 Bottas torna a girare, mentre anche Vettel è in pista con le gomme medium. La Red Bull è rientrata alla base dopo il consueto installation lap
09.25 Ed ecco che anche i bibitari fanno il loro ingresso ufficiale nella stagione 2017, con Ricciardo al volante


09.23 La Red Bull non ha ancora lasciato i box questa mattina, mentre la Toro Rosso con la sua nuovissima livrea ha già completato i consueti giri di installazione, anche lei in modalità “rastrellata”

09.20 Questa mattina abbiamo già visto la T-wing su Mercedes, Ferrari, Williams e Haas. Che ne pensate?

09.19 Ali rastrellate e gomma soft questa mattina anche sulla Sauber di Ericsson

09.13 Sette le monoposto che finora hanno lasciato i box: Mercedes, Renault, Williams, Haas, Sauber, Force India, McLaren
09.11 Gomme medium anche per la Force India di Perez, mentre la McLaren di Alonso lascia ora i box con le ali rastrellate e mescole soft

09.08 Ha subito voglia di mettersi in mostra il nuovo alfiere della Mercedes, e lo fa fermando per primo il cronometro, con un tempo di 1:33.445

09.07 Vettel ed Ericsson completano un giro di installazione con l’ala anteriore macchiata dalla classica vernice verde per i rilevamenti aerodinamici
09.05 La Mercedes del finlandese monta gomme medium e rimane fuori insieme a Massa, mentre Hulkenberg rientra dopo un solo giro
09.04 Massa, Ericsson e Bottas completano la prima cinquina di piloti in pista

09.02 Nico Hulkenberg fa il suo ingresso in pista al volante della Renault. Alle sue spalle Magnussen, che da quest’anno ha lasciato il posto al tedesco nel team inglese per correre con la Haas

09.00 Semaforo verde a Barcellona! La stagione 2017 è ufficialmente iniziata

Test F1 Barcellona 2017: La Prima Giornata in Diretta (Live e Foto)
4.8 (95%) 28 votes

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login