F1 GP Italia: La Gara in Diretta (Live e Foto)

Live timing e commento da Monza

F1 GP Italia: La Gara in Diretta (Live e Foto)F1 GP Italia: La Gara in Diretta (Live e Foto)

Scatta alle 14.00 il quattordicesimo appuntamento del Mondiale F1 2016. Nel Tempio della velocità, a Monza, dove i tifosi si sono radunati fin dalle prime ore del mattino per potere incrociare i propri idoli, Lewis Hamilton scatterà dalla pole position davanti a Nico Rosberg. Le due Mercedes hanno monopolizzato la classifica fin dalla prima bandiera a scacchi, nelle Prove Libere del venerdì, e dietro, a inseguirli, faticando ancora più del solito, il resto della griglia, con la Ferrari salda alla guida del gruppo de “gli altri”. Distacchi importanti ma prevedibili. Meno scontato invece il gap che Hamilton ha rifilato al compagno di squadra Nico: mezzo secondo che pesa, a 8 gare dalla fine e con 9 lunghezze di distacco dal leader in classifica.

Lewis qui a Monza sembra avere già messo le cose in chiaro: non mi prederete (prenderai) mai! Alle spalle dei due missili di Brackley, destinati molto probabilmente a disputare una lotta a parte, le due Ferrari insieme a Williams – con Bottas – e Red Bull si preparano a ritagliarsi un ruolo da co-protagoniste: la Rossa, che in Italia si è presentata con la PU aggiornata – finora si è comportata molto bene e sta già facendo sognare i tifosi, ma una Williams in palla si candida per guastare la festa.
Red Bull in Qualifica non è stata all’altezza dei tre team di testa, ma passo gara DRS e un circuito che offre buone chance di sorpasso, potrebbero darle una mano.

La Force India con Perez e Hulkenberg si è presa le ultime file in zona punti, e la Haas di Gutierrez a chiudere le prime dieci posizioni. In termini di strategia, solo le Mercedes partiranno con le soft mentre il resto delle prime cinque fila scatterà su mescola rossa. Una o due soste box potranno fare la differenza, così come la capacità di gestire al meglio le due mescole (a disposizione anche le medium, ma sembra più improbabile rivederle in gara).

La griglia di partenza si completa con Massa, Alonso, Wehrlein, Button, Sainz, Kvyat, Grosjean – penalizzato di 5 posizioni per la sostituzione del cambio – Nasr, Ericsson, Palmer, Magnussen e Ocon, che ha ottenuto il permesso di prendere parte alla gara nonostante non abbia disputato la Qualifica a causa di un problema elettrico.

Diretta a partire dalle ore 13.45

Appuntamento a Singapore! Su F1GrandPrix sono in arrivo tutte le interviste ai piloti mentre potete rivivere la gara con il nostro report

15.47 Eddie Jordan raggiunge Rosberg, Hamilton e Vettel per le interviste di rito

Nico Rosberg: “Sono felicissimo di avere finalmente vinto qui. Questo pubblico incredibile rende questa giornata ancora più incredibile! Sono cresciuto qui e sento che una parte di me è italiana. Dai tutti insieme… Po popopopopo po!”

Lewis Hamilton: “Voglio ringraziare questo pubblico incredibile. La partenza non è stata grandiosa ma è stata una giornata perfetta per la Mercedes”

Sebastian Vettel: “Questo è il miglior podio al mondo, grazie per essere venuti. Ci stiamo provando a prendere le Mercedes ma dobbiamo comunque fare loro i complimenti. Reagiremo, non faccio promesse ma arriveremo a prenderli, credete in noi! Un’altra volta grazie mille, siamo la Ferrari!”

15.46 I tre piloti protagonisti salgono sul podio e si godono il calore del pubblico italiano. Inno nazionale tedesco e quindi trofei e champagne!

Giro 53 Nico Rosberg va a vincere il GP d’Italia davanti a Hamilton e alla Ferrari di Sebastian Vettel. Quarto Kimi Raikkonen
Giro 53 Ultimo giro, Button cerca di prendersi l’11esima piazza su Grosjean
Giro 50 Rosberg, Hamilton, Vettel, Kimi, Ricciardo, Bottas, Verstappen, Perez, Massa e Hulkenberg
Giro 47 L’australiano riesce però a prendere la Williams e si porta al quinto posto. Verstappen intanto è a caccia di Perez, settimo
Giro 47 Il pilota della Red Bull lamenta un alto degrado della gomma SS usata mentre Bottas ha un vantaggio di sei decimi
Giro 44 Bottas e Ricciardo sono in lotta per la quinta posizione mentre Kimi fa segnare il GPV, 1:26.287

Giro 41 Hamilton taglia la chicane in curva 2 mentre Kvyat si becca 5 secondi di penalità per non aver rispettato il limite in pit lane
Giro 41 A 12 giri dalla fine: Rosberg, Hamilton, Vettel, Kimi, Bottas, Ricciardo, Perez, Verstappen, Massa e Hulkenberg
Giro 39 Dentro la McLaren dell’inglese, che monta le SS usate e rientra in 14esima posizione
Giro 39 Tra i primi dieci solamente Button, con la S, deve effettuare la seconda sosta – e le due Mercedes ovviamente, che però con le medium andranno fino in fondo –
Giro 38 Ricciardo ai box. SS e sesta posizione alle spalle di Bottas al rientro
Giro 37 Box e SS per Massa
Giro 36 La Ferrari è rientrata sesta dietro Verstappen ma poi la Red Bull si ferma ai box e riesce nona
Giro 35 Kvyat e Raikkonen entrambi ai box: montano rispettivamente SS e S
Giro 34 Vettel ai box monta la S. La Ferrari rientra quinta dietro a Ricciardo. Pit per Hulkenberg e gomma S
Giro 33 Il gap tra le due Ferrari è di 3 secondi e mezzo
Giro 32 Rosberg al comando con 4 secondi di vantaggio su Vettel, Seguono Kimi, Hamilton – a due secondi e mezzo dal finlandese – Ricciardo, Verstappen, Massa, Bottas, Hulkenebrg e Perez
Giro 32 Nuova sosta anche per Magnussen che passa alle SS nuove
Giro 31 Secondo pit stop per Bottas che monta le S. Anche Perez prima per lui si era già fermato per la seconda volta montando le gialle
Giro 30 Quindi dopo le prime soste da parte di tutti i piloti -tranne Ocon con medium – abbiamo Mercedes ed Ericsson con le medium, Ferrari, Grosjean e Sainz con le SS e tutto il restro su S
Giro 28 Ritiro per la Manor di Wehrlein
Giro 27 Via radio comunicano a Hamilton che entrambe le Ferrari hanno montato le S quindi dovranno effettuare un’altra sosta

Giro 26 Box per Hamilton. Medium anche per lui che rientra dietro le Ferrari
Giro 25 Pit stop per Nico Rosberg che monta le medium e rientra alle spalle di Hamilton
Giro 24 Il gap tra le due Mercedes si è ridotto a 12.6s. Intanto Ricciardo si sta avvicnando a Bottas per la quinta piazza
Giro 23 Più dietro Alonso si fa sotto su Sainz e gli strappa la 12esima posizione
Giro 22 Lotta per la settima piazza tra Grosjean e Perez. La Force India riesce a prendere la Haas sul rettifilo centrale e prosegue
Giro 20 Solo le due Mercedes e Grosjean devono ancora fermarsi tra i primi dieci. Rosberg continua a guidare il gruppo con 14 secondi di distacco su Hamilton che nel frattempo è finito in seconda posizione


Giro 19 Si sono già fermati anche Button, Wehrlein e Gutierrez, montando nell’ordine: S, M e S
Giro 19 Sainz in realtà non ha ancora effettuato la sosta, mentre entrambe le Red Bull sì, passando alla gomma soft nuova
Giro 17 Dentro anche Vettel, SS rossa per lui. Dentro anche Massa e Sainz
Giro 16 Dentro Perez e Kimi, che rientra sesto alle spalle di Massa dopo aver montato un altro treno di SS usate
Giro 15 Box e gomma soft nuova anche per la Toro Rosso di Kvyat, quindi Magnussen e Hulkenberg, con la medeisma gomma
Giro 14 Pit stop per Bottas, Verstappen e Alonso che passano tutti alla S

Giro 13 Questa la situazione gomme: Massa, Grosjean, Wehrlein, Ericsson, Sainz e le due Mercedes – usate – sono con le soft, il resto con le SS. Medium solo per Ocon
Giro 12 Rosberg ha portato a oltre 6 secondi il vantaggio nei confronti di Vettel, mentre Hamilton è a 3.2s da Kimi, terzo
Giro 11 Alonso e Hulkenberg sono in lotta per la decima piazza
Giro 11 Entrambi i piloti sono però costretti al ritiro. Hamilton prende la quarta posizione su Bottas
Giro 10 Intanto Nasr si becca 10 secondi di penalità per aver causato l’incidente con Palmer
Giro 8 Rosberg fa segnare il GPV, 1:27.130 e al momento ha un distacco di 2.4s da Vettel. La battagli continua tra Hamilton e Bottas, con la Williams che tiene testa alla Mercedes
Giro 6 Raikkonen via radio lamenta della vibrazioni. Al comando è sempre Rosberg seguito da Vettel, Raikkonen, Bottas, Hamilton, Ricciardo, Perez, Massa, Alonso e Verstappen
Giro 5 Pit stop per la Sauber dopo il contatto. Cambio gomme anche per Palmer. Entrambi montano le medium e sono rientrati alle spalle di Ocon, a chiudere la classifica

Giro 4 Hamilton ora si avvicina a Bottas, quarto
Giro 3 Hamilton scavalca Ricciardo ma c’è un contatto tra Palmer e Nasr all’uscita dalla prima chicane. Bandiera gialla ma niente VSC
Giro 2 Rosberg, Vettel, Kimi, Bottas, Ricciardo, Hamilton, Perez, Massa, Alonso, Hulkenberg
14.04 Via!!!! Le due Ferrari subito dentro aggressive scavalcano Hamilton che si fa bruciare da Rosberg e si mettono tra le due Mercede con Vettel davanti a Kimi
14.02 Le monoposto si stanno schierando… Tra i primi dieci solo Mercedes con le soft, mentre oltre la top ten c’è maggioranza di mescola gialla

14.00 Via! Partito il giro di ricognizione
13.56 Sergio Marchionne e Piero Ferrari si dirigono ai box Ferrari per assistere alla gara


13.55 Cinque minuti al via. Griglia di partenza libera, ora ci sono solo i protagonisti in pista, pronti per abbassare il piede e pensare a passare per primi sotto la bandiera a scacchi

13.50 29°C la temperatura dell’aria e 39°C quella dell’asfalto
13.48 Inno nazionale italiano – cantato da Alexia – e Frecce Tricolori nel cielo di Monza prima del via
13.45 Sono tutti schierati i 21 piloti del GP d’Italia, al via tra 15 minuti. Mentre si sta rispettando il minuto di silenzio per le vittime del terremoto

F1 GP Italia: La Gara in Diretta (Live e Foto)
1 (20%) 1 vote

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login