F1 GP Austria: Prove Libere 2 in Diretta (Live e Foto)

Live timing e commento da Spielberg

F1 GP Austria: Prove Libere 2 in Diretta (Live e Foto)F1 GP Austria: Prove Libere 2 in Diretta (Live e Foto)

Nico Rosberg e la Mercedes hanno svettato nelle Prove Libere 1 del Gran Premio di Austria, con il tedesco che ha fermato il cronometro a 1:07.373 davanti al compagno di squadra Hamilton.
A sei decimi dal vertice la Ferrari di Sebastian Vettel, che dovrà però scontare cinque posizioni di penalità in griglia di partenza per la sostituzione del cambio. Alle spalle del tedesco l’altra Ferrari, che ha preceduto Ricciardo, Sainz, Massa, Verstappen, Kvyat e Bottas.

Una mattinata scandita da diverse uscite di pista, con i piloti impegnati a prendere confidenza con il nuovo asfalto e con la nuova mescola ultrasoft, tornata in pista per l’occasione. In generale la pista ha offerto un buon grip anche se ogni minima sbavatura è già stata pagata cara, specialmente da Verstappen, protagonista di due uscite, l’ultima delle quali lo ha costretto ad abbandonare la sessione in anticipo con la sospensione anteriore destra piegata.
La parola ora passa alle Libere 2, dove potrebbe fare la sua apparizione anche la pioggia…

Diretta a partire dalle ore 13.45

Appuntamento domani mattina alle 11.00 per la terza e conclusiva sessione di Prove Libere. Vi lasciamo con il nostro report e tutte le interviste ai protagonisti in arrivo su F1GrandPrix


15.30 Bandiera a scacchi! Rosberg chiude al comando anche la seconda sessione, davanti a Hamilton, Hulkenberg, Vettel, Ricciardo, Sainz, Verstappen, Raikkonen, Bottas e Button

15.28 Lungo di Vettel in curva 1, che finisce nella ghiaia e si ferma vicino alle barriere. “Non so cosa sia successo, ho perso completamente il controllo della macchina”, dice il tedesco via radio

15.24 Dietro al tedesco, a cinque minuti dalla fine, troviamo Hamilton, Vettel, Ricciardo, Verstappen, Bottas, Button, Hulkenberg, Alonso e Sainz
15.23 I primi dieci ora montano tutti le mescola viola, tranne il leader Rosberg che si conferma al comando con le supersoft e il miglior tempo di 1:07.967
15.23 Mentre Verstappen si prende la sesta posizione
15.21 Secondo miglior crono per Hamilton
15.20 Ed ecco che riappare Hamilton con le ultrasoft. Il britannico è costretto a un bloccaggio per non travolgere la Haas di Gutierrez
15.17 Cambiamenti in classifica ora con Raikkonen che sale all’ottavo posto. Perez si prende la 14esima posizione e Gutierrez sale 17esimo
15.13 Gomma viola anche per Ricciardo
15.11 Ed ecco che Vettel è il primo ad abbandonare le intermedie e passare alle ultrasoft. Il tedesco farà ora una simulazione di gara. Anche gli altri piloti passano man mano alle slick. Supersoft invece per Kimi che si concentrerà sul passo da Qualifica
15.08 In effetti è pure uscito il sole…

15.07 Via radio Ericsson suggerisce ai suoi che è tempo di tornare alle slick e Nasr conferma
15.02 La pista si sta asciugando ora. La gara inoltre non dovrebbe essere bagnata domenica
14.56 Sotto la pioggia il più veloce al momento è Sainz con la sua Toro Rosso. Poi è Kvyat a rubargli il primato. Tempi alti ovviamente, ma comunque sotto all’1:20

14.51 Lungo di Rosberg alla curva 1 e testacoda per Verstappen nel frattempo
14.50 Ultimo tratto ancora molto bagnato mentre negli altri settori della pista si alternano punti più e meno asciutti
14.47 Ricciardo è il primo a tornare a girare. La Red Bull monta le intermedie
14.46 L’attesa…

14.41 Nico Rosberg è già pronto all’interno dell’abitacolo
14.38 La pioggia è diminuita di intensità, vedremo chi saranno i primi temerari a provare qualche giro sotto la pioggia

14.31 Questa la classifica prima che la sessione venisse interrotta per la troppa pioggia (o meglio, prima che i piloti decidessero di rientrare ai box, visto che il cronometro continua comunque a scorrere): Rosberg, Vettel, Ricciardo, Hulkenberg, Hamilton, Alonso, Bottas, Wehrlein, Sainz e Button
14.26 Ma spostiamo la lente anche su altri team, analizzando ora la McLaren di Fernando Alonso e Jenson Button: “La Mclaren è arrivata in Austria senza un nuovo muso (che vedremo durante la stagione) ma con una nuova e interessantissima ala posteriore. Confrontando la nuova innovativa ala del Team inglese con quella “vecchia” e utilizzata per gran parte degli otto appuntamenti fin qui corsi, si può dire che Mclaren ha cercato di progettare un’ala che va a migliorare l’efficienza aerodinamica. Un’ala che va a ricercare carico aerodinamico riducendo anche in modo importante la resistenza all’avanzamento”. Di seguito nuova e vecchia ala a confronto.


“La nuova ala trova le più importanti modifiche nella parte posteriore degli endplate dove sono state ricavate tre importanti soffiature orizzontali che scaricano lo strato limite e cercano quindi di ridurre la resistenza all’avanzamento. Importanti modifiche alla parte anteriori delle paratie verticali dove sono ora presenti due soffiature di dimensioni più importanti, utili in questo caso anche ad accentuare le generazione di carico aerodinamico cercando di imporre un delta di pressione tra dorso e ala del mainplate maggiore. Piccola novità anche alle ‘classiche’ cinque soffiature orizzontali che ora nella parte terminale hanno una leggera piega verso il basso”.
14.25 E tornando ai piloti in attesa di rimettersi al volante…

14.19 Partiamo da Mercedes, che nel corso delle verifiche tecniche del giovedì non ha mostrato grosse novità. “Entrambe le vetture montavano un pacchetto aerodinamico completamente uguale a dimostrazione che nella giornata di venerdì difficilmente vedremo prove comparative sulle due vetture. All’anteriore, come potete osservare dall’immagine in basso, è stata riproposta la versione di ala che era stata introdotta in Canada che ha la particolarità di avere dei piccoli generatori di vortice sull’ultimo flap supplementare che hanno la funzionalità di rienergizzare il flusso e migliorare l’efficienza dell’ala”.

“Confermata anche la modifica ai turning vanes introdotti in Canada che rispetto alla versione utilizzata ad inizio stagione sono stati semplificati mantenendo solamente le tre soffiature principali di cui la parte finale è ora diventata longitudinale rispetto alla soluzione trasversale della specifica pre Spagna. Modifiche finalizzate a garantire una miglior qualità dei vortici che si staccano dal particolare elemento aerodinamico e che vanno a interagire con il grosso vortice creato nella parte interna dei flap superiori dell’ala anteriore. L’interazione tra questi vortici è fondamentale per riuscire a generare correttamente il giusto carico tra parte centrale e posteriore della vettura”.

“Al posteriore entrambe le vetture montavano l’ala posteriore classica e non quella a “banana” che era stata utilizzata per l’intero fine settimana a Baku”.

“Oltre a questa versione di ala posteriore ai box si è vista anche quella con il flap mobile tagliato leggermente sui due lati che Mercedes aveva utilizzato su entrambe le vetture nella scorsa stagione”.

14.12 Scende la pioggia e noi… vi intratteniamo con un po’ di analisi tecnica gentilmente offerta dal nostro inviato Giuseppe Donadoni


14.12 Per darvi un’idea… Tutti le monoposto ora sono ferme ai box in attesa che la pista diventi nuovamente agibile e che cessi il vento

14.10 Difficile mantenere il controllo con le slick in quersto momento e diversi piloti rimangono vittima di testacoda
14.08 Ma ecco che l’ultima parte del circuito è già bagnata da una pioggia battente. I piloti cercano così la via dei box
14.07 Rosberg è passato alle ultrasfot mentre nella top ten solamente Hamilton e Button montano le soft. Il resto dei piloti sono con le gomme rosse
14.06 Nella ghiaia Raikkonen dopo la curva 4, mentre via radio viene comunicato che la pioggia è ormai vicina
14.05 Seguono Ricciardo, Vettel, Hamilton, Hulkenberg, Alonso, Wehrlein, Sainz, Button e Grosjean
14.00 Semaforo verde. La pista si riempie velocemente e subito arrivano i primi crono con Rosberg che si prende subito la leadership in 1:07.967 e la gomma supersoft

13.55 Questa mattina ci sono stati un po’ di problemi con i nuovi dissuasori a bordo pista, quasi raddoppiati in altezza rispetto alla passata stagione. Finora a farne le spese è stata la Red Bull di Max Verstappen. Vediamo se al pomeriggio in piloti saranno più attenti e precisi
13.53 Ferrari contenta di bilanciamento e grip nella prima sessione di Libere qui al Red Bull Ring. Le due Rosse hanno chiuso la mattinata al terzo e quarto posto, con Vettel davanti a Kimi

13.45 Si riprende tra 15 minuti con le Prove Libere 2. I piloti si preparano a raggiungere i box mentre il cielo di Spielberg si sta rannuvolando…

F1 GP Austria: Prove Libere 2 in Diretta (Live e Foto)
1 (20%) 1 vote

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login