F1 GP Australia: La Gara in Diretta (Foto e Live)

Live Timing e commento da Melbourne

F1 GP Australia: La Gara in Diretta (Foto e Live)F1 GP Australia: La Gara in Diretta (Foto e Live)

Tra poche ore all’Albert Park di Melbourne si spegneranno i semafori per dare il via alla prima gara del Mondiale F1 2015.
La griglia di questo primo appuntamento sarà forse scontata per la prima fila, tutta targata Mercedes, ma dietro alle due Frecce d’Argento Felipe Massa dovrà difendersi dalle due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Maurizio Arrivabene avrebbe voluto la seconda fila ma va bene anche così; l’obiettivo di domani è puntare alle Mercedes, perché in pista non bisogna accontentarsi mai.
La coppia di Maranello farà di tutto per agguantare un posto sul podio ma dovrà anche guardasi le spalle, dato che l’altra Williams, quella di Bottas, sarà pronta a colpire dalla sesta piazza.

Per la Red Bull ci sarà Ricciardo a tentare di riscattare le sorti di un weekend che fino ad ora non è stato convincente e nemmeno incoraggiante. Dietro di lui potrebbe regalare sorprese il “cuginetto” della Toro Rosso Carlos Sainz, che ha già mostrato grinta da vendere.
Le due Lotus, in griglia a chiudere la top ten, cercheranno sicuramente di risalire o quantomeno di rimanere in zona punti. McLaren-Honda? A questo punto arrivare al traguardo sarebbe già qualcosa.
Si scaldino i motori allora e che un altro anno a tutto gas abbia inizio. Stay tuned!

Diretta a partire dalle ore 05.45

F1 GP Australia 2015 – Tempi e risultati Gara
1 Lewis Hamilton Mercedes 1h31m54.067s
2 Nico Rosberg Mercedes -7.640
3 Sebastian Vettel Ferrari 25.523s
4 Felipe Massa Williams/Mercedes 29.196s
5 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m26.149s
6 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1 Lap
7 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1 Lap
8 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1 Lap
9 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso/Renault 1 Lap
10 Sergio Perez Force India/Mercedes 1 Lap
11 Jenson Button McLaren/Honda 2 Laps
– Kimi Raikkonen Ferrari Retirement
– Max Verstappen Toro Rosso/Renault Retirement
– Kevin Magnussen McLaren/Honda Not started
– Valtteri Bottas Williams/Mercedes Withdrawn
– Daniil Kvyat Red Bull/Renault Not started
– Romain Grosjean Lotus/Mercedes Retirement
– Pastor Maldonado Lotus/Mercedes Collision
– Will Stevens Marussia/Ferrari Withdrawn
– Roberto Merhi Marussia/Ferrari Withdrawn

L’appuntamento con la F1 è in Malesia, per il secondo round del Mondiale 2015, in programma il weekend del 29 marzo. Su F1GrandPrix tra poco arriveranno tutte le interviste ai vostri piloti preferiti, mentre potete già rivivere la prima gara con il nostro report

Lewis Hamilton: “E’ grandioso essere su questo podio, abbiamo dei fans straordinari e sono davvero onorato di ritrovarmi quassù. Pensavo fossi più alto quando ti guardavo in Terminator – riferito all’attore americano”

Nico Rosberg: “E’ una bella sensazione essere secondo; una grande partenza per il team che inaugura la stagione con una doppietta. Lewis ha fatto un lavoro fantastico, guidando come un campione del mondo per tutto il weekend. Da parte mia darò il massimo e cercherò di batterlo tutto l’anno”

Sebastian Vettel: “E’ grandioso, un grande onore per me finire sul podio alla mia prima gara in Ferrari. Sono davvero felice di un inizio di stagione così positivo dopo un inverno altrettanto buono. Possiamo essere davvero orgogliosi di noi stessi. Abbiamo una gran macchina per fare Qualifiche e gara – parole queste, dette in italiano – e c’è un sacco di lavoro da fare per battere i ragazzi di Mercedes”

Per le interviste sul podio un vero Terminator: Arnold Schwarzenegger!
E’ il momento delle premiazioni e dei festeggiamenti. Sul podio ecco i tre protagonisti di questo primo appuntamento Mondiale: Lewis Hamilton, Nico Rosberg e Sebastian Vettel

07.40 Vettel via radio: “Forza Ferrari!”

Giro 58 Hamilton taglia il traguardo davanti a Rosberg che non è riuscito ad avvicinarsi a sufficienza. La Ferrari è sul podio a Melbourne con Sebastian Vettel. Quarto posto per Massa davanti a Nasr. Doppiati invece Ricciardo, Hulkenberg, Ericsson, Sainz, Perez e Button

Giro 57 Ericsson riesce a togliere l’ottava piazza a Sainz
Giro 54 In vetta Hamilton perde ed allunga il suo vantaggio su Rosberg, con un distacco che oscilla tra i 2 secondi
Giro 51 Investigazione in corso per l’unsafe release di Raikkonen
Giro 46 Pit stop per Hulkenberg che rientra in settima posizione
Giro 45 Ericsson lascia l’ottava piazza per il secondo pit stop, monta le soft e rientra nono

Giro 46 Dopo il ritiro di Kimi, in pista rimangono – in quest’ordine – Hamilton, Rosberg, Vettel, Massa, Nasr, Ricciardo, Hulkenberg, Ericsson, Sainz, Button, Perez
Giro 42 La posteriore sinistra non era stata ben fissata
Giro 41 Pit stop per Kimi che passa alle medie ma rientrato in pista si ferma!
Giro 40 Rosberg si dice dubbioso di riuscire ad arrivare fino alla fine con le soft, mentre Perez rientra ai box per un nuovo set di morbide, tornando in pista 12esimo
Giro 38 Sainz ci prova su Perez per la decima piazza. Con solo 12 auto in pista la zona punti è diventata più alla portata per molti
Giro 37 Ricciardo si avvicina a Nasr per il sesto posto
Giro 37 Situazione gomme: Hamilton, Rosberg, Vettel, Massa, Ricciardo e Nasr sono con le medie, Raikkonen monta le soft usate
Giro 35 Ma la sua Toro Rosso fuma… ed è costretto a fermarsi a bordo pista
Giro 34 Primo pit stop per Verstappen che lascia la media per la soft. Rientra nono

Giro 32 Serie di giri veloci per Kimi che è sempre più vicino a Massa, quarto
Giro 31 Sainz al pit stop ha perso 20 secondi per la posteriore sinistra bloccata e ora è dodicesimo

Giro 28 Gomme medie anche per Rosberg che rientra sempre dietro ad Hamilton, mentre Kimi si prende la quinta piazza su Verstappen
Giro 26 Nasr e Hamilton ai box. Medie anche per il britannico. Grazie al pit stop Vettel è riuscito a mantenere il terzo posto guadagnato al rientro di Massa.
Giro 26 Kimi sale ottavo scavalcando Ericsson
Giro 25 Pit stop per Vettel e medie anche per lui
Giro 24 Pit anche per Hulkenberg mentre il brasiliano, rientrato tra Nasr e Ricciardo, attacca il pilota della Red Bull che entra ai box e monta le medie
Giro 23 Pit stop per Massa che passa alle medie
Giro 22 Lotta per l’ottava posizione tra Verstappen, Hulkenberg ed Ericsson
Giro 20 Il pit stop anticipato di Kimi, scivolato in 11esima piazza, era nell’ottica di togliersi da Nasr e Ricciardo, ma il cambio di strategia non ha giovato come sperato
Giro 19 Hamilton è sempre al comando a 2s5 su Rosberg. Seguono Massa, Vettel, Nasr e Ricciardo
Giro 17 Kimi ai box, sembra ci sia un problema alla posteriore sinistra. Qualche secondo in più del previsto e il finlandese torna in pista con un nuovo set di soft
Giro 14 Lotta tra Buttone Perez per la dodicesima piazza, con il britannico che la spunta, mentre il messicano nel tentativo di riprendersi la piazza si gira alla curva 3 a causa di un contatto
Giro 14 La strategia più accreditata secondo Pirelli è quella con due soste, con il primo pit stop previsto intorno al 27esimo giro per il passaggio a un nuovo treno di soft
Giro 13 Questi i primi 10 passate da poco le prime 10 tornate: Hamilton, Rosberg, Massa, Vettel, Nasr, Ricciardo, Raikkonen, Sainz, Verstappen, Hulkenberg, Ericsson, Button, Perez
Giro 13 Nasr intanto, che ha sfruttato al meglio la partenza sulle soft e le prime fasi di gara, sta difendendo bene la sua quinta piazza da Ricciardo e Raikkonen
Giro 10 Nico recupera su Lewis, che ora è a 1s6
Giro 10 Massa perde terreno sulle due Mercedes – è a 7s3 – mentre dietro di lui Vettel gli sta alle calcagna. Ricciardo si lamenta via radio: “sottosterzo sul veloce e sovrasterzo sul lento”

Giro 9 Nasr è tallonato da Ricciardo e Sainz, mentre Kimi dietro sale al settimo posto superando lo spagnolo. Perez ha un escursione nella ghiaia alla curva 3 ma si riprende
Giro 6 Hamilton è già a 2s6 su Nico
Giro 4 Nella battaglia per il 12esimo posto tra Perez ed Ericsson, il pilota della Force India è costretto a riconsegnare la posizione a quello della Sauber, perché ha superato in regime di bandiere gialle
Giro 4 Nasr ne approfitta subito per buttarsi su Sainz e passa così in quinta posizione. Anche Ricciardo si lascia dietro di sé la Toro Rosso dello spagnolo
Giro 4 Rientra la safety car
06.09 Alla partenza Kimi ha dovuto rallentare dopo che Vettel ha allargato un po’ troppo in curva 1 ed è stato preso da Sainz che a sua volta ha toccato Maldonado. Grosjean si toglie il casco, gara finita per lui – che aveva presentato dei problemi già all’allineamento in griglia
06.07 Ericsson e Grosjean ne approfittano per entrare ai box. Il francese viene spedito in garage. In pista Hamilton è al comando seguito da Massa, Vettel, Sainz, Nasr, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen e Hulkenberg
06.05 Buona partenza per Hamilton che mantiene la posizione con Rosberg alle sue spalle. All’uscita dalla curva 1 piccolo contatto tra le Ferrari con Vettel che accompagna fuori Kimi che rallenta. Maldonado si gira e va a muro. Safety car in pista
06.04 Completato lo schieramento in griglia… Tre due uno, via!
06.02 Gomma soft per tutti ad eccezione di Verstappen, Perez ed Ericsson, che potrebbero optare per una strategia a una sola sosta
06.01 Tutte le vetture hanno lasciato la griglia. Solo la Ferrari di Vettel ha tentennato per un attimo ma subito si rinfila nella sua quarta piazza
06.00 Semafori spenti. Al via il giro di ricognizione
05.53 Saranno quindici – invece di 20 – le monoposto al via del GP Australia: oltre all’assenza delle due Manor, problema a un disco intervertebrale per Bottas – che ieri aveva accusato mal di schiena a fine Qualifiche -, problema idraulico invece sulla Red Bull di Kvyat, mentre per Magnussen la power unit sembra non abbia permesso alla vettura di accendersi. I tifosi dovranno accontentarsi delle grid girl…


05.50 Nemmeno una nuvola in cielo, mentre si completa lo schieramento in griglia di partenza

05.45 Good Morning Melbourne! Tra quindici minuti si parte con il GP Australia

Nina Stefenelli

F1 GP Australia: La Gara in Diretta (Foto e Live)
3.4 (68.89%) 9 votes

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login