F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)

Livetiming e commento da Montréal

F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)

Ferrari, Mercedes, Red Bull. Eccole lì, tutte schierate una di fianco all’altra, le tre protagoniste GP del Canada, che tra meno di un’ora scatteranno dalla griglia di partenza per conquistarsi un posto sul podio, possibilmente quello più in alto.

A guidare il gruppo allo spegnersi dei semafori, il poleman Sebastian Vettel, che con lo strepitoso tempo record di 1:10.764 si è intascato la partenza al palo sulla pista di Montréal. Ha sfiorato invece la vetta Valtteri Bottas, che dovrà cercare subito l’affondo dalla seconda casella, guardandosi altresì le spalle dall’aggressivo Verstappen, terzo, e dal compagno di box Hamilton, qualificatosi al quarto posto davanti a Raikkonen e Ricciardo. A seguire, il gruppetto dei soliti “altri”, con Hulkenberg settimo affiancato dalla Force India di Ocon, mentre Sainz e Perez completano le prime cinque file.

Mercedes e Ferrari hanno scelto di prendere il largo con la gomma ultrasoft, mentre i rivali della Red Bull, con Verstappen in palla per tutto il weekend sulle hypersoft, opteranno per una strategia più aggressiva, con la mescola più morbida al via.

Qui la griglia di partenza completa.

Diretta a partire dalle ore 19.55

Il report della gara lo trovate qui, in attesa di tutte le interviste ai protagonisti del GP del Canada!

21.46 Con la terza vittoria stagionale Vettel si riappropria della leadership in classifica generale, con un punto di vantaggio su Hamilton
Giro 70 Vettel vince il GP del Canada! Alle sue spalle Bottas e Verstappen, a un solo decimo
Giro 70 Ultimo giro! Anche se sta già erroneamente sventolando la bandiera a scacchi.. Speriamo che qualcuno non si confonda. Meglio un giro in più che uno in meno!
Giro 69 Verstappen è praticamente negli scarichi di Bottas…
Giro 68 Hamilton vuole prendere Ricciardo ma ha i doppiati tra i piedi e fa pure un super traverso, mentre è a 7 decimi dall’australiano
Giro 66 Ultimi giri roventi, con Verstappen che è deciso a strappare la piazza a Bottas e fa segnare il GPV, 1:13.864
Giro 65 Ma anche Bottas deve alzare le antenne perché Verstappen si sta avvicinando alla Mercedes del finlandese
Giro 62 A meno di dieci giri dalla fine, Vettel è sempre il leader della gara, con Bottas a 7.9s, quindi Verstappen Ricciardo Hamilton, sempre più vicino alla Red Bull, Kimi Hulkenberg Sainz Ocon e Leclerc, che nel frattempo è entrato nella top ten

Giro 57 GPV per Vettel, 1:13.964
Giro 57 In merito all’incidente al via tra Hartley e Stroll: entrambi sono passati al centro medico per un primo check ma poi solo Hartley è stato mandato anche in ospedale per ulteriori accertamenti. Intanto dal box McLaren fanno sapere che il problema che ha fermato Alonso è stato agli scarichi, e non all’ERS, come precedentemente ipotizzato
Giro 54 Mentre avanza anche Hamilton su Ricciardo… “So che siamo giù di potenza, ma rivoglio la mia posizione!” è l’ultimo team radio del britannico, che al momento è il leader in classifica generale, ma con Vettel alle calcagna. Meglio non perdere nemmeno un punto quindi
Giro 53 A meno di una ventina di giri dalla fine Bottas si sta facendo sotto su Vettel, che al momento è a 4.3s davanti a lui. Il finlandese ha guadagnato 7 decimi negli ultimi passaggi
Giro 49 Grosjean finalmente si ferma ai box. Pit stop anche per Vandoorne, che monta la HS
Giro 44 Hamilton intanto si è avvicinato a Ricciardo, a 1.7s dalla Red Bull. Ecco le prime dieci posizioni, quando mancano 25 giri alla fine: Vettel, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Hamilton, Kimi, Hulkenberg, Sainz, Grosjean, Ocon e Leclerc
Giro 44 Probabile problema all’ERS per Alonso, che oggi festeggiava il suo 300esimo GP. Meglio sull’acqua la McLaren questo weekend eh…

Giro 42 Problemi per la McLaren di Alonso. “Rientra ai box”, gli dicono. Gara finita per lui
Giro 41 GPV per Vettel, 1:14.163, mentre a Kimi dicono di mollare la presa su Hamilton, nonostante abbia attivo un allarme sulla pinza dei freni sulla sua SF71H. I tracciato canadese è considerato molto impegnativo dal punto di vista di impiego dei freni
Giro 40 Correzione, Grosjean in realtà deve ancora fermarsi… dove vuole arrivare con quelle gomme?
Giro 38 Vettel torna dentro da leader, con la gomma rossa. Tutti in questo momento hanno effettuato almeno una sosta: gomma SS per tutta la griglia tranne Grosjean e Sirotkin con le US
Giro 37 Bottas ai box ora. Il filandese è passato alla SS e rientra secondo. Il box Ferrari richiama ora Vettel
Giro 35 Kimi vuole riscattarsi e si mette a inseguire Hamilton, facendo segnare ora il GPV in 1:15.026. Vettel e Bottas sono gli unici che devono ancora fermarsi: entrambi con le US, sembrano non avere eccessivi problemi di usura
Giro 33 Kimi ai box. Sfrecciano le due Red Bull sul traguardo e arriva anche Hamilton. Raikkonen non riesce a prenderlo per un pelo, ed è costretto a stargli dietro, in sesta piazza – c’era anche Sirotkin doppiato nel mezzo di questa bagarre
Giro 30 Ocon e Grosjean sono in lotta per la nona piazza, ma ricordiamo che la Haas deve ancora fermarsi. Hamilton chiede come mai gli abbiano fatto fare la sosta così presto. “Volevamo cercare di risolvere il problema che avevi”, gli rispondono dal muretto box. Durante la breve sosta infatti i meccanici Mercedes hanno aperto delle prese d’aria per abbassare la temperatura della power unit
Giro 29 Anche Sirotkin è passato dai box, mancano a questo punto solo i primi tre e Grosjean. Vettel stacca un altro GPV, 1:15.059

Giro 25 Hulkenberg deciso sulla Haas di Grosjean, si prende la settima posizione
Giro 24 Gasly si ferma ora, e monta anche lui la mescola rossa. Ricordiamo che sono 70 i giri totali da percorrere
Giro 23 “Continuiamo a essere più veloci rispetto a quelli dietro di noi con la stessa gomma”, aggiornano Vettel gli uomini della Ferrari
Giro 21 Hamilton è arrivato negli scarichi di Ricciardo nel frattempo, mentre Vettel davanti prosegue con un vantaggio di 4.8s su Bottas. Entrambe le Ferrari devono ancora fermarsi tra i primi dieci, così come Bottas, Gasly, Magnussen e Grosjean. Oltre la top ten, solamente Sirotkin deve ancora passare dai box
Giro 20 Si ferma Leclerc. La Alfa Sauber monta le SS e rientra in 14esima posizione, alle spalle di ALonso
Giro 19 “Piano B” dicono gli uomini Ferrari via radio. Di che cosa si tratterà?
Giro 18 Ricciardo ruba la piazza a Hamilton e torna dentro con la gomma rossa e alle spalle del compagno di box
Giro 18 Hamilton è passato alla SS, così come Verstappen. La Mercedes rientra sesto davanti a Leclerc, Verstappen quarto. Ricciardo ai box
Giro 17 Hamilton e Ricciardo sono in battaglia per la quarta piazza, mentre Raikkonen ha perso terreno nei confronti della Red Bull. Ma ecco che entrano ai box all’unisono Verstappen e Hamilton

Giro 15 Anche Sainz al box, per montare la gomma rossa come il compagno di box. Hulk intanto è rientrato in 12esima posizione. Sainz è alle sue spalle
Giro 13 Altro GPV per Vettel, 1:15.349. I due Red Bull, partiti con le HS, stanno già soffrendo un po’ di graining e non hanno per ora sfruttato al meglio la partenza sulla mescola più aggressiva. Ai box anche Hulkenberg
Giro 12 Dal muretto box hanno rassicurato Hamilton dicendogli che stanno investigando sul problema al motore lamentato poco fa. Intanto la direzione gara fa sapere che non ci saranno provvedimenti nei confronti di Perez e Sainz
Giro 12 Pit stop anche per Ocon, che rientra 14esimo con la gomma SS
Giro 10 Perez ai box monta ora le SS. Anche il contatto tra lui e la Renault è stato messo sotto investigazione. Nuovo GPV per Vettel intanto, 1:15.475, che al momento ha un messo un gap di 3.4s da Bottas
Giro 9 Hulkenberg ha nel mirino Ocon, al quale vuole strappare la settima piazza, mentre Alonso e Leclerc sono in lotta per l’ultima casella della top ten. Il francese sa difendersi, altroché!
Giro 7 Perez intanto si lamenta via radio dicendo che Sainz meriterebbe la bandiera nera (espulsione) per il precedente contatto. Hamilton nel mentre dice cdi avere una perdita di potenza… Questa gara non dice bene per il britannico, che ricordiamo non monta un motore aggiornato (così come Bottas)
Giro 6 L’incidente al via tra Stroll e Hartley è stato messo sotto investigazione, ma entrambi i piloti sono comunque fuori, eventualmente potrebbero prendere penalità per la prossima gara
Giro 5 Ripartono tutti in coda e di nuovo c’è un tocco, questa volta tra Sainz e Perez, con la Force India che finisce nelle vie di fuga e rientra di traverso tra Alonso e Magnussen. Per fortuna McLaren e Haas riescono a evitarlo e la corsa prosegue senza una nuova safety
Giro 4 Rientra la safety car alla fine del giro…
Giro 4 Ne hanno approfittato per passare dai box Ericsson e Vandoorne, che in realtà si sono anche toccati al via. Entrambi sono passati dalla US viola alla SS rossa

Giro 3 Vettel guida il gruppo alle spalle della saftey, seguito da Bottas, Verstappen, Hamilton, Ricciardo, Kimi, Ocon, Hulkenberg, Sainz e Perez. Dal replay vediamo che c’è stata una perdita di aderenza per la Williams di Stroll dopo poche curve, che ha inevitabilmente chiuso la porta alla Toro Rosso, volata sopra l’anteriore del canadese. Entrambi i piloti stanno bene
Giro 1 Ocon subito aggressivo su Hulkenberg, a cui strappa la piazza, ma la “calma” apparente al via viene improvvisamente interrotta da un grosso incidente tra Stroll e Hartely! Safety car subito in pista ed entrambe le monoposto fuori dai giochi
20.13 Vettel scatta bene e tiene la testa, dietro è subito battaglia tra Verstappen e Bottas, con il finlandese che non intende mollare la posizione e l’olandese che è costretto poi a mollare la presa. Hamilton ha provato a infilarsi ma senza successo. Ricciardo beffa Kimi e si prende la quinta posizione
20.12 Ci siamo… su il motore…
20.11 Sulla gomma HS ci sono i primi 10 piloti – ad esclusione di Mercedes e Ferrari, con la US – Hartley e Gasly. Quindi, con la US anche tutto il resto della griglia, tranne Sirotkin, unico in pista con le SS
20.10 Semaforo verde! Al via il giro di formazione
20.07 Ecco le mescole a disposizione in gara per ogni pilota. Tre minuti e si parte!

20.01 Ecco le strategie più veloci ipotizzate per la gara da Pirelli. Chi parte con la US opterà per una sola sosta, mentre con le HS ci sono due strade percorribili, a seconda del degrado

19.57 Appena concluso l’inno nazionale, i piloti ora possono concentrarsi ed entrare nell’abitacolo. Vettel partirà dalla pole position: 17 anni dopo Schumi, il tedesco ha riportato la Rossa sulla casella più estrema qui in Canada

19.55 L’irriducibile Alonso è pronto per disputare il suo 300esimo GP, mentre questo pomeriggio Jacques Villeneuve ha riportato in pista la monoposto dell’indimenticato padre, 40 anni dopo

19.55 Eccoci in griglia di partenza, pronti per il via del GP del Canada. Voi ci siete?

F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto) 4.86/5 (97.14%) 7 votes

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)

Livetiming e commento da Montréal

di 10 giugno, 2018
F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)F1 GP Canada: la gara in diretta (live e foto)

Ferrari, Mercedes, Red Bull. Eccole lì, tutte schierate una di fianco all’altra, le tre protagoniste GP del Canada, che tra meno di un’ora scatteranno dalla griglia di partenza per conquistarsi un posto sul podio, possibilmente quello più in alto.

A guidare il gruppo allo spegnersi dei semafori, il poleman Sebastian Vettel, che con lo strepitoso tempo record di 1:10.764 si è intascato la partenza al palo sulla pista di Montréal. Ha sfiorato invece la vetta Valtteri Bottas, che dovrà cercare subito l’affondo dalla seconda casella, guardandosi altresì le spalle dall’aggressivo Verstappen, terzo, e dal compagno di box Hamilton, qualificatosi al quarto posto davanti a Raikkonen e Ricciardo. A seguire, il gruppetto dei soliti “altri”, con Hulkenberg settimo affiancato dalla Force India di Ocon, mentre Sainz e Perez completano le prime cinque file.

Mercedes e Ferrari hanno scelto di prendere il largo con la gomma ultrasoft, mentre i rivali della Red Bull, con Verstappen in palla per tutto il weekend sulle hypersoft, opteranno per una strategia più aggressiva, con la mescola più morbida al via.

Qui la griglia di partenza completa.

Diretta a partire dalle ore 19.55

Il report della gara lo trovate qui, in attesa di tutte le interviste ai protagonisti del GP del Canada!

21.46 Con la terza vittoria stagionale Vettel si riappropria della leadership in classifica generale, con un punto di vantaggio su Hamilton
Giro 70 Vettel vince il GP del Canada! Alle sue spalle Bottas e Verstappen, a un solo decimo
Giro 70 Ultimo giro! Anche se sta già erroneamente sventolando la bandiera a scacchi.. Speriamo che qualcuno non si confonda. Meglio un giro in più che uno in meno!
Giro 69 Verstappen è praticamente negli scarichi di Bottas…
Giro 68 Hamilton vuole prendere Ricciardo ma ha i doppiati tra i piedi e fa pure un super traverso, mentre è a 7 decimi dall’australiano
Giro 66 Ultimi giri roventi, con Verstappen che è deciso a strappare la piazza a Bottas e fa segnare il GPV, 1:13.864
Giro 65 Ma anche Bottas deve alzare le antenne perché Verstappen si sta avvicinando alla Mercedes del finlandese
Giro 62 A meno di dieci giri dalla fine, Vettel è sempre il leader della gara, con Bottas a 7.9s, quindi Verstappen Ricciardo Hamilton, sempre più vicino alla Red Bull, Kimi Hulkenberg Sainz Ocon e Leclerc, che nel frattempo è entrato nella top ten

Giro 57 GPV per Vettel, 1:13.964
Giro 57 In merito all’incidente al via tra Hartley e Stroll: entrambi sono passati al centro medico per un primo check ma poi solo Hartley è stato mandato anche in ospedale per ulteriori accertamenti. Intanto dal box McLaren fanno sapere che il problema che ha fermato Alonso è stato agli scarichi, e non all’ERS, come precedentemente ipotizzato
Giro 54 Mentre avanza anche Hamilton su Ricciardo… “So che siamo giù di potenza, ma rivoglio la mia posizione!” è l’ultimo team radio del britannico, che al momento è il leader in classifica generale, ma con Vettel alle calcagna. Meglio non perdere nemmeno un punto quindi
Giro 53 A meno di una ventina di giri dalla fine Bottas si sta facendo sotto su Vettel, che al momento è a 4.3s davanti a lui. Il finlandese ha guadagnato 7 decimi negli ultimi passaggi
Giro 49 Grosjean finalmente si ferma ai box. Pit stop anche per Vandoorne, che monta la HS
Giro 44 Hamilton intanto si è avvicinato a Ricciardo, a 1.7s dalla Red Bull. Ecco le prime dieci posizioni, quando mancano 25 giri alla fine: Vettel, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Hamilton, Kimi, Hulkenberg, Sainz, Grosjean, Ocon e Leclerc
Giro 44 Probabile problema all’ERS per Alonso, che oggi festeggiava il suo 300esimo GP. Meglio sull’acqua la McLaren questo weekend eh…

Giro 42 Problemi per la McLaren di Alonso. “Rientra ai box”, gli dicono. Gara finita per lui
Giro 41 GPV per Vettel, 1:14.163, mentre a Kimi dicono di mollare la presa su Hamilton, nonostante abbia attivo un allarme sulla pinza dei freni sulla sua SF71H. I tracciato canadese è considerato molto impegnativo dal punto di vista di impiego dei freni
Giro 40 Correzione, Grosjean in realtà deve ancora fermarsi… dove vuole arrivare con quelle gomme?
Giro 38 Vettel torna dentro da leader, con la gomma rossa. Tutti in questo momento hanno effettuato almeno una sosta: gomma SS per tutta la griglia tranne Grosjean e Sirotkin con le US
Giro 37 Bottas ai box ora. Il filandese è passato alla SS e rientra secondo. Il box Ferrari richiama ora Vettel
Giro 35 Kimi vuole riscattarsi e si mette a inseguire Hamilton, facendo segnare ora il GPV in 1:15.026. Vettel e Bottas sono gli unici che devono ancora fermarsi: entrambi con le US, sembrano non avere eccessivi problemi di usura
Giro 33 Kimi ai box. Sfrecciano le due Red Bull sul traguardo e arriva anche Hamilton. Raikkonen non riesce a prenderlo per un pelo, ed è costretto a stargli dietro, in sesta piazza – c’era anche Sirotkin doppiato nel mezzo di questa bagarre
Giro 30 Ocon e Grosjean sono in lotta per la nona piazza, ma ricordiamo che la Haas deve ancora fermarsi. Hamilton chiede come mai gli abbiano fatto fare la sosta così presto. “Volevamo cercare di risolvere il problema che avevi”, gli rispondono dal muretto box. Durante la breve sosta infatti i meccanici Mercedes hanno aperto delle prese d’aria per abbassare la temperatura della power unit
Giro 29 Anche Sirotkin è passato dai box, mancano a questo punto solo i primi tre e Grosjean. Vettel stacca un altro GPV, 1:15.059

Giro 25 Hulkenberg deciso sulla Haas di Grosjean, si prende la settima posizione
Giro 24 Gasly si ferma ora, e monta anche lui la mescola rossa. Ricordiamo che sono 70 i giri totali da percorrere
Giro 23 “Continuiamo a essere più veloci rispetto a quelli dietro di noi con la stessa gomma”, aggiornano Vettel gli uomini della Ferrari
Giro 21 Hamilton è arrivato negli scarichi di Ricciardo nel frattempo, mentre Vettel davanti prosegue con un vantaggio di 4.8s su Bottas. Entrambe le Ferrari devono ancora fermarsi tra i primi dieci, così come Bottas, Gasly, Magnussen e Grosjean. Oltre la top ten, solamente Sirotkin deve ancora passare dai box
Giro 20 Si ferma Leclerc. La Alfa Sauber monta le SS e rientra in 14esima posizione, alle spalle di ALonso
Giro 19 “Piano B” dicono gli uomini Ferrari via radio. Di che cosa si tratterà?
Giro 18 Ricciardo ruba la piazza a Hamilton e torna dentro con la gomma rossa e alle spalle del compagno di box
Giro 18 Hamilton è passato alla SS, così come Verstappen. La Mercedes rientra sesto davanti a Leclerc, Verstappen quarto. Ricciardo ai box
Giro 17 Hamilton e Ricciardo sono in battaglia per la quarta piazza, mentre Raikkonen ha perso terreno nei confronti della Red Bull. Ma ecco che entrano ai box all’unisono Verstappen e Hamilton

Giro 15 Anche Sainz al box, per montare la gomma rossa come il compagno di box. Hulk intanto è rientrato in 12esima posizione. Sainz è alle sue spalle
Giro 13 Altro GPV per Vettel, 1:15.349. I due Red Bull, partiti con le HS, stanno già soffrendo un po’ di graining e non hanno per ora sfruttato al meglio la partenza sulla mescola più aggressiva. Ai box anche Hulkenberg
Giro 12 Dal muretto box hanno rassicurato Hamilton dicendogli che stanno investigando sul problema al motore lamentato poco fa. Intanto la direzione gara fa sapere che non ci saranno provvedimenti nei confronti di Perez e Sainz
Giro 12 Pit stop anche per Ocon, che rientra 14esimo con la gomma SS
Giro 10 Perez ai box monta ora le SS. Anche il contatto tra lui e la Renault è stato messo sotto investigazione. Nuovo GPV per Vettel intanto, 1:15.475, che al momento ha un messo un gap di 3.4s da Bottas
Giro 9 Hulkenberg ha nel mirino Ocon, al quale vuole strappare la settima piazza, mentre Alonso e Leclerc sono in lotta per l’ultima casella della top ten. Il francese sa difendersi, altroché!
Giro 7 Perez intanto si lamenta via radio dicendo che Sainz meriterebbe la bandiera nera (espulsione) per il precedente contatto. Hamilton nel mentre dice cdi avere una perdita di potenza… Questa gara non dice bene per il britannico, che ricordiamo non monta un motore aggiornato (così come Bottas)
Giro 6 L’incidente al via tra Stroll e Hartley è stato messo sotto investigazione, ma entrambi i piloti sono comunque fuori, eventualmente potrebbero prendere penalità per la prossima gara
Giro 5 Ripartono tutti in coda e di nuovo c’è un tocco, questa volta tra Sainz e Perez, con la Force India che finisce nelle vie di fuga e rientra di traverso tra Alonso e Magnussen. Per fortuna McLaren e Haas riescono a evitarlo e la corsa prosegue senza una nuova safety
Giro 4 Rientra la safety car alla fine del giro…
Giro 4 Ne hanno approfittato per passare dai box Ericsson e Vandoorne, che in realtà si sono anche toccati al via. Entrambi sono passati dalla US viola alla SS rossa

Giro 3 Vettel guida il gruppo alle spalle della saftey, seguito da Bottas, Verstappen, Hamilton, Ricciardo, Kimi, Ocon, Hulkenberg, Sainz e Perez. Dal replay vediamo che c’è stata una perdita di aderenza per la Williams di Stroll dopo poche curve, che ha inevitabilmente chiuso la porta alla Toro Rosso, volata sopra l’anteriore del canadese. Entrambi i piloti stanno bene
Giro 1 Ocon subito aggressivo su Hulkenberg, a cui strappa la piazza, ma la “calma” apparente al via viene improvvisamente interrotta da un grosso incidente tra Stroll e Hartely! Safety car subito in pista ed entrambe le monoposto fuori dai giochi
20.13 Vettel scatta bene e tiene la testa, dietro è subito battaglia tra Verstappen e Bottas, con il finlandese che non intende mollare la posizione e l’olandese che è costretto poi a mollare la presa. Hamilton ha provato a infilarsi ma senza successo. Ricciardo beffa Kimi e si prende la quinta posizione
20.12 Ci siamo… su il motore…
20.11 Sulla gomma HS ci sono i primi 10 piloti – ad esclusione di Mercedes e Ferrari, con la US – Hartley e Gasly. Quindi, con la US anche tutto il resto della griglia, tranne Sirotkin, unico in pista con le SS
20.10 Semaforo verde! Al via il giro di formazione
20.07 Ecco le mescole a disposizione in gara per ogni pilota. Tre minuti e si parte!

20.01 Ecco le strategie più veloci ipotizzate per la gara da Pirelli. Chi parte con la US opterà per una sola sosta, mentre con le HS ci sono due strade percorribili, a seconda del degrado

19.57 Appena concluso l’inno nazionale, i piloti ora possono concentrarsi ed entrare nell’abitacolo. Vettel partirà dalla pole position: 17 anni dopo Schumi, il tedesco ha riportato la Rossa sulla casella più estrema qui in Canada

19.55 L’irriducibile Alonso è pronto per disputare il suo 300esimo GP, mentre questo pomeriggio Jacques Villeneuve ha riportato in pista la monoposto dell’indimenticato padre, 40 anni dopo

19.55 Eccoci in griglia di partenza, pronti per il via del GP del Canada. Voi ci siete?

http://formula1.motorionline.com/2018/06/10/f1-gp-canada-la-gara-in-diretta-live-e-foto-4/