F1 GP Abu Dhabi: La Gara in Diretta (Live e Foto)

Live timing e commento da Yas Marina Circuit

F1 GP Abu Dhabi: La Gara in Diretta (Live e Foto)
Sebastian Vettel

Mercedes, Ferrari, Red Bull. Le due protagoniste, più una, di questa stagione, occupano al via le prime posizioni della griglia di partenza del GP di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del Mondiale F1. Per le Frecce d’Argento sarà Valtteri Bottas a scattare dalla pole position, davanti al compagno di box e già incoronato iridato 2017. Lewis Hamilton non è infatti riuscito a stare davanti al finlandese, dopo un ultimo settore non proprio perfetto del suo ultimo giro lanciato in Q3. Il britannico deve così accontentarsi della seconda piazza, cercando di sopravanzare subito al via, dal momento che sul tracciato di Yas Marina i sorpassi non sono particolarmente frequenti.

Alle spalle della coppia di Brackley, Vettel e Ricciardo proveranno subito a emergere, per fare loro un ultimo podio che li proietti con fiducia alla prossima stagione. Anche la terza fila vede schierati gli alfieri di Ferrari e Red Bull, con Raikkonen quinto davanti a Verstappen, mentre Hulkenberg, Perez, Ocon e Massa completano le prime dieci posizioni. Qui la griglia di partenza al completo.

Per il GP di Abu Dhabi le Pirelli a disposizione sono soft, supersoft e ultrasoft. I primi dieci partiranno tutti su mescola ultrasoft usata. Ricordiamo che l’ultima gara dell’anno scatterà al calare del sole (le 14.00 in Italia) per proseguire poi in notturna, con la suggestiva pista nel deserto illuminata a giorno. Le temperature, e la conseguente gestione delle gomme giocheranno quindi un ruolo fondamentale, oltre a un buono spunto al via. La strategia migliore sembra essere quella a una sola sosta, con il passaggio da ultrasoft a supersoft.

L’ultimo round della stagione è per tutti un appuntamento importante, nonostante entrambi i titoli mondiali siano già stati assegnati. Hamilton di certo non ci pensa nemmeno a salutare il pubblico alle spalle di Bottas; il finlandese dalla sua vorrà mostrare di essere un degno rivale e compagno di box del Campione del mondo. Lo sconfitto Vettel punta a sua volta al gradino più alto del podio, soprattutto per difendere il secondo posto in classifica generale, con Bottas terzo a 22 punti. Un’altra sfida importante è quella tra Raikkonen e Ricciardo, con il ferrarista quinto a soli 4 punti dall’australiano.

Insomma, il tracciato di Yas Marina non sarà tra i più eccitanti del calendario, ma con tutti questi “premi” in palio, di certo i piloti non si risparmieranno… Che il gran finale abbia allora inizio!

Diretta a partire dalle ore 13.45

Grazie a tutti i tifosi e lettori per aver seguito insieme a noi questa entusiasmante stagione! Su F1GrandPrix vi terremo ancora compagnia con tutti gli aggiornamenti post gara, mentre qui potete rivivere l’ultimo round del Mondiale F1 2017!


15.39 Massa saluta la F1 con un giro d’onore e i classici donuts!
Giro 55 Valtteri Bottas vince il GP di Abu Dhabi davanti a Lewis Hamilton e Sebastian Vettel!
Giro 55 L’ultimo giro è iniziato…
Giro 53 Mancano pochissime tornate… Bottas resiste al comando, con Hamilton Vettel Raikkonen e Verstappen alle sue spalle
Giro 51 E Vettel infila il GPV, 1:41.244
Giro 51 Nostalgia, Nico…?

Giro 49 Hamilton negli scarichi di Bottas, a 7 decimi
Giro 47 Bottas, Hamilton, Vettel, Kimi, Verstappen, Hulkenberg, Perez, Ocon, Alonso e Massa.
Gasly riprta molte vibrazioni sulla sua monoposto e si allontana dal gruppetto formato da Magnussen, Wehrlein e Hartley, precedentemente raggiunto, continuando però a difendersi da Ericsson, a 8 decimi

Giro 41 A poco più di una decina di giri dalla fine, Bottas prosegue al comando con un distacco di 1.2s su Hamilton. Vettel è terzo a 20s, mentre tra Raikkonen e Verstappen ci sono 3.2. Intanto Hartley si è inserito nella lotta per la 13esima piazza, insieme a Magnussen e Wehrlein davanti a lui
Giro 39 Magnussen e Wehrlein sono in lotta per la 13esima posizione intanto. Stroll è 18esimo e chiede ai suoi come gestire al meglio le gomme; probabilmente le anteriori sono troppo fredde, gli fanno sapere consigliandogli di scaldarle per migliorare il bilanciamento
Giro 37 Il distacco tra Bottas è Hamilton è costante a 1.4s
Giro 37 Alonso si informa via radio in quale posizioni si trova Vandoorne al momento. 12esimo, gli fanno sapere. “Non c’è nulla che possiamo fare per portarlo in zona punti?”, chiede lo spagnolo
Giro 36 Tutti i piloti hanno effettuato almeno una sosta (due solamente per Stroll): con gomma US ci sono Wehrlein, Hartley, Ericsson e Stroll, tutti gli altri montano le SS

Giro 33 La Renault dello spagnolo è stata rimandata in pista con la gomma anteriore destra non fissata a dovere e poco dopo parcheggia nell’erba e si ritira
Giro 32 Pit stop per Ocon e Sainz
Giro 31 Bottas, Hamilton, Vettel, Kimi, Verstappen, Ocon, Sainz, Hulkenberg, Perez e Grosjean. Verstappen, unico superstite con la Red Bull, è a 1.2s da Kimi, quarto davanti a lui
Giro 31 Bloccaggio di Hamilton, che perde così terreno nei confronti di Bottas; ora è a 1.4s dal finlandese
Giro 29 A Vettel viene detto che le gomme “stanno bene”, della serie ‘vai e spingi!’. Il tedesco è a 13s dal vertice
Giro 29 Sembra che a fermare la Red Bull di Ricciardo sia stato un problema idraulico
Giro 28 Hartley ai box, gomma US invece per lui, che era partito in ultima piazza con la mescola più morbida

Giro 27 A Bottas via radio fanno sapere che Hamilton sta spingendo. Il britannico fa infatti segnare il GPV, 1:41.734
Giro 26 Bottas, Hamilton, Vettel, Kimi, Verstappen, Ocon, Sainz, Hulkenberg, Perez e Grosjean
Giro 25 Il britannico rientra alle spalle di Bottas, con un distacco di 2 decimi, e gomma fresca
Giro 25 Sono 55 i giri da completare, e al momento hanno effettuato la prima sosta la maggior parte dei piloti. Tra i primi dieci mancano ancora all’appello Ocon, Sainz e Grosjean, mentre Hamilton si ferma ora
Giro 24 Battaglia serrata tra Massa e Alonso, con lo spagnolo che non vuole mollare l’11esima piazza
Giro 23 Intanto Hulkenberg si erta ripreso la posizione su Grosjean, e ora si trova al decimo posto alle spalle di Alonso. Pit stop per Massa

Giro 22 Pit stop per Bottas. Vettel è rientrato terzo intanto. Hamilton passa al comando, ma deve ancora fermarsi
Giro 21 Ricciardo tocca le barriere in uscita di curva e perde dei pezzi. Pochi metri e la Red Bull parcheggia nell’erba nel secondo settore. Bandiera gialla
Giro 21 Vettel ai box
Giro 20 Si ferma anche Ricciardo, gomma SS anche per lui. L’australiano rientra al quarto posto davanti a Kimi, mantenendo la posizione. Grosjean si fa sotto su Hulkenberg e gli strappa l’11esima piazza. Intanto Perez si è lamentato con i suoi per l’ala anteriore “Che cosa le avete fatto?” “Quello che hai chiesto tu”, gli rispondono.
Giro 19 Sainz nel frattempo ha raggiunto Massa e Alonso davanti a sé, tutti a contendersi la decima posizione. Hulkenberg è rientrato 11esimo, al pit stop ci sono stati problemi con la pistola per estrarre la posteriore destra
Giro 18 Perez è già passato ai box e ora è il turno di Hulkenberg, che ne approfitta inoltre per scontare i suoi 5 secondi di penalità
Giro 17 Gasly va in testacoda nel bel mezzo della pista, scivolando fino al 17esimo posto, per fortuna senza essere centrato da nessuno, visto che si è girato proprio in uscita di curva
Giro 16 Si ferma anche Kimi, che monta a sua volta le SS e rientra settimo davanti a Verstappen, che nel frattempo è riuscito a prendersi l’ottava piazza su Ocon
Giro 15 Fuori i meccanici Red Bull e dentro la RB13 di Verstappen. Gomma SS per lui, che rientra al nono posto
Giro 14 Alonso chiede che gli venga detta la distanza con Massa a ogni giro, quando passa sul traguardo. Lo spagnolo è undicesimo alle spalle del brasiliano, che al momento ha un vantaggio di 7 decimi
Giro 12 Primo a fermarsi è Stroll, che era srtato appena passato da Grosjean dopo una lunga lotta. Gomma SS nuova per il canadese della Williams
Giro 11 Bottas è al comando con un vantaggio di 2s su Hamilton, seguito da Vettel a 3.2. Quindi Ricciardo, Kimi, Verstappen, Hulkenberg, Perez, Ocon, Massa e Alonso
Giro 11 A Raikkonen viene detto di provare a ridurre il gap nei confronti di Ricciardo, terzo davanti a lui con un vantaggio di 3.6s

Giro 9 Intanto Magnussen sta lentamente risalendo dopo il suo testacoda iniziale e si prende la 19esima posizione ai danni di Ericsson. Step by step… Ma sono Stroll e Grosjean a continuare a regalarci una bellissima battaglia, con il francese che si è fatto di nuovo sotto sulla Williams, che stoicamente resiste
Giro 9 Grosjean continua a insidiare Stroll per il 13esimo posto, mentre sono in lotta per la decima piazza Massa, Alonso e Sainz
Giro 7 Pirelli si attende i primi pit stop intorno al 15 giro, ma abbiamo visto come le US non abbiano un alto degrado, quindi le strategie sono abbastanza flessibile, con una finestra di sosta fino al 30esimo giro

Giro 6 Hamilton è a 1.4s da Bottas, con Vettel alle sue spalle staccato di 2 secondi. Raikkonen è insidiato da Verstappen, sesto a 6 decimi dal finlandese. Battaglia intanto tra Stroll e Grosjean per la 13esima piazza

Giro 5 Sotto investigazione Hulkenberg e Perez per un taglio di pista da parte del tedesco, che si becca 5 secondi di penalità dopo essersi rifiutato inoltre di restituire la posizione alla Force India
Giro 3 Bottas fa subito segnare il GPV, 1:43.166, mentre Sainz cerca di avvicinarsi ad Alonso. Vandoorne ha perso due posizioni e ora è 15esimo
Giro 1 Bottas, Hamilton, Vettel, Ricciardo in lotta con Kimi che lo passa ma poi di nuovo si ritrova dietro alla Red Bull, Verstappen, Hulkenberg Perez, Ocon che ha superato Massa e quindi Alonso. Al via la Haas di Magnussen esce di pista e precipita all’ultima piazza
14.03 Scatta bene Bottas dalla pole e mantiene la posizione, con il resto del gruppo alle sue spalle

14.02 Tutto pronto…
14.02 Ultimo GP della carriera per Felipe Massa, che saluta i suoi fan!

14.00 Semaforo verde, al via il giro di formazione dell’ultimo round dell’anno!

13.58 Ecco le gomme disponibili per ciascun pilota in gara. Ricordiamo che i primi dieci partiranno su mescola US usata. Gomma US nuova invece fino alla 17esima posizione e SS nuova per gli ultimi tre piloti che completano lo schieramento

13.50 Ricapitoliamo lo schieramento di partenza. Unico penalizzato, ma comunque ultimo, è Brandon Hartley con la sua Toro Rosso

13.45 Ci siamo! Tra quindici minuti va in scena anche l’ultima sfida dell’anno! Tutte le monoposto sono schierate, mentre ci si prepara all’inno nazionale prima del via. 31°C la temperatura dell’aria e 24°C quella dell’asfalto


Vota questo articolo:
Vota questo articolo

26th novembre, 2017

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini