F1 GP Belgio: La Gara in Diretta (Live e Foto)

Live timing e commento da Spa-Francorchamps

F1 GP Belgio: La Gara in Diretta (Live e Foto)
Tifosi nel cuore delle Ardenne

Sarà una griglia di partenza un po’ diversa dal solito quella del Gran Premio del Belgio dove, tolto il poleman Nico Rosberg, la prima fila verrà occupata da Max Verstappen, il più giovane pilota ad avere mai conquistato la partenza in questa posizione in un GP di F1. Alle loro spalle le due Ferrari – con Raikkonen davanti a Vettel – che dopo un inizio di weekend in salita, al sabato sembrano aver trovato la quadra per aggiungere velocità anche nel secondo settore.
Terza fila occupata dalla Red Bull di Daniel Ricciardo e dalla Force India di Perez, entrambe veloci su questo tracciato, a precedere Hulkenberg, Bottas, Button e Massa. Con Hamilton che scatterà dall’ultima fila (55 posizioni di penalità per lui), Nico Rosberg avrà una chance importante per riaprire i giochi con il compagno di squadra e tentare il sorpasso in classifica generale.

Occasione ghiotta in assenza di una delle due Frecce d’Argento anche per Red Bull e Ferrari, che si contendono il ruolo di seconda forza in campo. Meteo – con temperature che dovrebbero essere più basse rispetto a quanto visto finora – e strategia saranno due punti fondamentali per affrontare al meglio i 7 km di pista e i suoi 44 giri: tra i primi dieci sono stati Rosberg, le due Ferrari e Daniel Ricciardo a scegliere la gomma soft per la partenza, mentre gli altri hanno puntato per una strategia iniziale più aggressiva, montando la supersoft.

La griglia di partenza si completa poi con Grosjean, Magnussen, Palmer, Sainz, Wehrlein, Nasr, Ocon, Gutierrez – penalizzato di 5 posizioni per aver ostacolato Wehrlein nelle Libere 3 – Kvyat, Ericsson, Alonso – penalizzato di 35 posizioni per la sostituzione del motore – e Hamilton.

Diretta a partire dalle ore 13.45

Appuntamento in Italia tra una settimana per il Gran Premio di Monza! Su F1GrandPrix trovate tutte le interviste ai protagonisti e il report di questa emozionantissima gara

Nico Rosberg: “Molto felice di questo risultato. Capisco che siete delusi per Verstappen, ma ci riproverà, è molto giovane! Grazie al mio team e congratulazioni a Lewis per la sua rimonta!”

Daniel Ricciardo – che offre la scarpa a Webber per berci dentro, come da tradizione australiana: “Grazie per aver bevuto dalla scarpa! Partenza confusa, safety car, bandiera rossa: una gara difficile ma mi è piaciuto il mio passo e sono felice di essere riuscito a tenere dietro Lewis oggi”

Lewis Hamilton: “Ho cambiato tre motori, e quindi sono davanti a loro, grazie al team! Bellissimo pubblico e bellissima gara, sono contento”

15.59 Mark Webber sul podio per le interviste a caldo sul podio
15.55 Piloti sul podio ora per i festeggiamenti. Inno nazionale tedesco per Rosberg e la Mercedes, trofei e tanto champagne per i protagonisti di questa gara rocambolesca


Giro 44 Bandiera a scacchi! Nico Rosberg è il re di Spa davanti a Daniel Ricciardo e Lewis Hamilton
Giro 44 Alonso, settimo, è tallonato da Bottas e Raikkonen
Giro 42 Raikkonen sale al nono posto passando Massa a sua volta
Giro 41 Bottas si prende l’ottava piazza su Massa
Giro 40 GPV per Hamilton, 1:51.692, che a quattro giri dal termine è a 12 secondi da Ricciardo
Giro 39 Rosberg continua indisturbato con 13 secondi di vantaggio su Ricciardo, seguito da Hamilton, Hulkenberg, Perez, Vettel, Alonso, Massa, Bottas e Raikkonen

Giro 35 Vettel passa anche Alonso e al giro successivo Verstappen passa Gutierrez salendo 11esimo
Giro 34 Hamilton via radio si lamenta con i suoi. Voleva un altro set di soft. Il pilota Mercedes riesce comunque a riprendersi la terza piazza superando la Force India, mentre Vettel passa Massa e sale settimo
Giro 33 Pit stop per Hamilton che monta le medium usate ed esce quarto alle spalle di Hulkenberg. Era dura arrivare fino alla bandiera a scacchi con le soft del resto, anche per un campione del mondo. Lotta per la settima piazza intanto tra Massa e Vettel, con il brasiliano che non molla
Giro 32 Ogni centimetro è buono per superare qui a Spa…

Giro 31 Rosberg, Ricciardo, Hamilton, Hulkenberg, Perez, Alonso, Massa, Vettel, Bottas, e Raikkonen. Tutti su medium, usata solo per Bottas, e soft nuova per Hamilton che dovrebbe riuscire ad arrivare così fino alla fine
Giro 29 Perez tenta il sorpasso e si prende la posizione su Massa
Giro 28 Verstappen ai box monta la gialla. Alonso, quinto, è tallonato da Massa e Perez
Giro 27 Vettel si è ripreso la posizione su Verstappen, che ora è tallonato da Bottas
Giro 27 Gomma bianca per Rosberg che effettua il suo ultimo pit stop
Giro 26 Lotta serrata tra Vettel e Verstappen, con l’olandese che passa la Ferrari
Giro 26 Così dopo l’ultimo passaggio box: Rosberg, Ricciardo, Hamilton, Hulkenberg, Alonso, Massa, Perez, Vettel, Verstappen e Bottas
Giro 25 Si ferma ora Kimi Raikkonen, precedentemente era stata la Ferrari di Vettel a montare le medium. Stessa gomma per il finlandese
Giro 24 Lotta per la decima posizione tra Massa e Verstappen. Kimi si ferma e monta le medium. Pit stop anche per Hulkenberg e Alonso che si toccano in uscita dalla pit lane: la Force India passa la linea bianca ma non poteva fare altrimenti del resto
Giro 23 Cinque secondi di penalità per la Sauber di Nasr. Tornando a Magnussen, il pilota della Renault è stato trasportato in ambulanza all’ospedale per controlli alla caviglia sinistra
Giro 22 A metà gara Rosberg è al comando con 5 secondi di vantaggio su Ricciardo. Hamilton si ferma ai box e monta la soft gialla. Raikkonen si mangia anche l’altra Haas e sale in zona top ten
Giro 21 Massa tallonato da Perez per la sesta posizione mentre Kimi è riuscito a passare Grosjean

Giro 19 Pit stop per Vettel che rientra 17esimo con la soft usata. Contatto tra Grosjean e Raikkonen nel tentativo di sorpasso da parte del finlandese
Giro 18 Nel frattempo Verstappen si è fermato ai box per montare un nuovo set di medium. Hamilton si prende la terza posizione su Hulkenberg. Lì davanti Rosberg ha un distacco su Ricciardo di 3 secondi
Giro 17 Vettel si prende l’ottava piazza su Kvyat
Giro 16 Ottava piazza molto ambita, con Vettel che si porta alle spalle di Kvyat, seguito da Grosjean, Bottas e Gutierrez
Giro 14 Red Bull e Ferrari continuano nella loro gara personale mentre Vettel più avanti è salito al decimo posto
Giro 14 Hamilton intanto punta la Force India di Hulkenberg, terza…
Giro 13 La lotta tra i due continua
Giro 13 Hamilton passa Alonso, Perez si prende il settimo posto ai danni di Kvyat. Raikkonen tenta di prendere Verstappen ma va lungo dopo essersi toccato di nuovo con l’olandese. “Il suo unico scopo è buttarmi fuori” si lamenta il finalndese via radio
Giro 12 Lotta tra Alonso e Hamilton e più dietro tra Verstappen e Raikkonen, di nuovo
Giro 11 Rosberg, Ricciardo, Hulkenberg, Alonso, Hamilton, Massa, Kvyat, Perez, Palmer e Grosjean. Vettel 11esimo, Kimi 15esimo

14.41 Si riparte alle spalle della safety car. Situazione gomme: medium nuova per Rosberg, soft nuova per Ricciardo, Alonso, Hamilton, Massa, Kvyat, Bottas e Nasr. Soft usata: Hulkenberg, Palmer, Grosjean, Vettel e Gutierrez. Medium nuova anche per Perez, usata per Ocon e Verstappen

14.33 La gara ripartirà alla 14.41, comunica la direzione gara
14.31 Pirelli ci ricorda che in regime di bandiera rossa, il cambio gomme è consentito, quindi i piloti possono beneficiare di una sosta in più senza però perdere posizioni

14.27 Verstappen subito si dirige al suo muretto per spiegare ai suoi la dinamica dell’incidente. L’olandese sostiene di essere stato chiuso da Vettel, con Raikkonen in mezzo ai due

Giro 10 O meglio, le monoposto rimarranno schierate in pit lane, i piloti ovviamente hanno il permesso di uscire dall’abitacolo
Giro 9 Bandiera rossa ora, tutti ai box dal momento che riaggiustare le barriere richiederà abbastanza tempo. I piloti rimarranno tutti schierati in pit lane in attesa della ripartenza
Giro 8 Questa la situazione gomme dopo i primi pit stop: soft nuova per tutta la griglia. Rosberg e Ricciardo rimangono con quella usata e ancora non si sono fermati, lo stesso per Alonso e Hamilton, ancora con le medium. Anche Kvyat deve ancora fermarsi e prosegue con la soft nuova

Giro 7 Tutti ai box, tranne Rosberg. Magnussen ha preso male un cordolo e perso il controllo della sua Renault andando a sbattere violentemente e perdendo persino la protezione per la testa
Giro 6 Safety car! Incidente molto violento per la Renault di Magnussen alla Eau Rouge. Il pilota sta bene, zoppica ma esce da solo dall’auto

Giro 6 Ci sono già diversi ritiri: Ericsson, Sainz, Button e Wehrlein
Giro 4 Rientra la VSC. Rosberg leader davanti a Hulkenberg, Ricciardo, Bottas, Perez, Grosjean, Palmer, Magnussen, Gutierrez e Alonso. Hamilton è dietro la McLaren, undicesimo. Vettel è finito in 15esima piazza, Raikkonen 18esimo
Giro 4 Alla partenza la Ferrari di Kimi era partita alla grande, lo stesso Vettel al suo fianco: entrambi avevano subito preso Verstappen ma l’olandese ha tentato il recupero all’interno dove non c’era spazio e le due Rosse non hanno potuto evitare di toccarsi
Giro 3 VSC e anche Massa che rientra ai box, mentre Raikkonen rientra in pista
Giro 2 Problemi anche per la Red Bull. Rientrano ai box Verstappen per cambiare muso, quindi anche Vettel e quindi Raikkonen con il muso che prende pure fuoco nella parte dei freni. In pista Sainz azzoppato con la posteriore destra forata
Giro 1 Rosberg, Verstappen, Hulkenberg, Ricciardo, Massa, Grosjean, Bottas, Palmer, Sainz, Perez
14.04 Rosberg fila via, le due Ferrari subito provano ad avanzare ma alla prima curva c’è subito un contatto tra le due Rosse. Anche Verstappen ha danneggiato l’ala ma il danno sembra minore
14.03 Ci siamo…

14.00 Semaforo verde! Via al giro di ricognizione
13.59 Hamilton partirà sì dall’ultima fila ma davanti ad Alonso, ultimo
13.57 Situazione gomme al via: primi dieci su superosft ad eccezione di Rosberg, Ferrari e Ricciardo. Soft anche per tutto il resto della griglia. Medium solo per Hamilton e Alonso
13.57 Marcus Ericsson partirà dalla pit lane
13.55 26°C la temperatura dell’aria e 36°C quella dell’asfalto, quando mancano 5 minuti al via

13.53 Tra i tifosi è già celebre il modo di festeggiare “alla Ricciardo”. Chissà se anche oggi l’australiano riuscirà a brindare in questo modo

13.48 Inno nazionale belga per i piloti e poi via, giù il casco, concentrazione a mille e piede sul gas fino alla bandiera a scacchi!

13.45 Quindici minuti al via del Gran Premio del Belgio. Il pubblico sugli spalti è pronto a fare il tifo in una gara che si prospetta tra le più spettacolari in calendario


Vota questo articolo:
F1 GP Belgio: La Gara in Diretta (Live e Foto) 3.33/5 (66.67%) 3 votes

28th agosto, 2016

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini